5 spilli alla Finocchiona IGP dell’Antica Macelleria Falorni

0
Finocchiona Antica Macelleria Falorni

Riconoscimento nella Guida Salumi d’Italia 2023 per l’azienda alimentare di Greve in Chianti che assicura carne e salumi di qualità da 200 anni

La Finocchiona IGP dell’Antica Macelleria Falorni di Greve in Chianti (Firenze) è assoluta eccellenza italiana: lo dice la Guida Salumi d’Italia 2023, che l’ha premiata con Cinque Spilli, il massimo punteggio, durante la cerimonia svoltasi al Teatro Verdi di Busseto (Parma) il 14 novembre.

La Guida Salumi d’Italia 2023 è un progetto pionieristico capace di catalogare e raccontare un comparto alimentare unico al mondo per varietà, qualità e tipicità. Su 162 produttori valutati, 46 sono le eccellenze premiate con i Cinque Spilli che vengono minuziosamente analizzate con schede tecniche e qualitative.

Si tratta di un riconoscimento importante per l’Antica Macelleria Falorni, che da oltre 200 anni produce nel cuore del Chianti salumi di alta qualità, tramandando di padre in figlio i segreti di antiche ricette e il sapere artigiano delle lavorazioni. La Finocchiona IGP dell’Antica Macelleria Falorni con questo prestigioso premio, si conferma quindi, ancora una volta ai massimi livelli della salumeria italiana con i 5 spilli della Guida Salumi d’Italia ottenuti anche nel 2019 e con l’inserimento nella lista FORBES del 2021 come una delle 100 aziende di eccellenza italiana del food e wine.

5 spilli

All’interno della vasta gamma di salumi che l’azienda produce, la Finocchiona IGP è uno dei più rappresentativi, poiché porta con sé la tradizione e gli inconfondibili profumi delle campagne toscane. Preparata secondo l’antica ricetta con carni rigorosamente selezionate di suini esclusivamente allevati in Italia, aromatizzata con semi di finocchio selvatico – da cui prende il nome – stagionata lente, e insaccata in budello naturale e legata a mano, risulta dalla consistenza morbida e vellutata, per un gusto intenso ma molto equilibrato. Ciascun prodotto passato in rassegna nella Guida Salumi d’Italia 2023 è stato assaggiato senza la rispettiva etichetta e la selezione ha privilegiato la stagionalità. Diverse le fasi del lavoro su ogni salume, dal taglio alla visione in batterie, passando per l’esame olfattivo, gustativo, tramite consistenza e tatto, fino al giudizio sulla qualità e il conseguente punteggio: Eccellente con Cinque spilli; Ottimo con Quattro Spilli; Buono con Tre spilli; Discreto con Due Spilli.

Articolo precedenteI Mercatini di Natale al Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa
Articolo successivoContributo a fondo perduto ai birrifici artigianali, soddisfazione di Unionbirrai
Redazione di Eroi del Gusto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.