Ad Amalfi la Fusion Mediterranea degli chef Natale Giunta e Vittorio Castellani

0
amalfi food lab

Il 18 Aprile le culture gastronomiche del Mediterraneo s’incontrano all’NH Collection Grand Hotel Convento di Amalfi

AMALFI. Cooking Show e Cena. Primo appuntamento del ricco ed interessante palinsesto di eventi dell’Amalfi Food Lab 2019. Il poliedrico laboratorio di cucina promosso dallo chef Natale Giunta e dal Management dell’NH Collection Grand Hotel Convento di Amalfi, rappresentato da Giacomo Sarnataro. Una serie di eventi a cadenza mensile, dove la cucina dello chef Giunta diventerà un laboratorio di ricerca e di arricchimento nello spirito di Amalfi, quale antica repubblica marinara aperta agli scambi con nuove culture ed arti del mediterraneo.

La sinergia con Vittorio Castellani, giornalista e chef Kumalè

Un sorprendente viaggio tra culture ed etnie, tradizioni e sapori, raccontato in sala dai due chef con un approccio di edutainment, ovvero educando al cibo intrattenendo. Amalfi Food Lab, non poteva quindi che aprirsi con Vittorio Castellani, uno dei massimi esperti a livello internazionale di cultura del cibo. Uno chef eclettico, un giornalista che ha raccontato sulle pagine delle principali testate di settore, il cibo e le tradizioni di un popolo e di una cultura, attraverso i suoi viaggi nei 5 continenti.

Un personaggio televisivo chiamato ad intervenire ogni qualvolta si vuole approfondire il tema del turismo gastronomico e delle “culture altre”. Sarà lui quindi, chef Kumalè, a condurre il gioco in questa imperdibile serata evento. I suoi piatti, preparati secondo le ricette originali del paese di appartenenza, si alterneranno a quelli elaborati dallo chef Giunta per un menù degustazione di 8 piatti. Spazieranno dal Libano al Marocco, dalla Turchia ad Israele passando per la Costiera Amalfitana e la Sicilia.

vittorio castellani
Vittorio Castellani

“Ogni appuntamento rappresenterà una Food Way, una strada nuova ed intrigante per conoscere ed apprezzare il cibo e la cucina proposta dallo scenografico e panoramico Ristorante dei Cappuccini”. Ha sottolineato lo chef Natale Giunta, aggiungendo: “Insieme al resident chef Claudio Lanuto, legheremo ogni volta i miei piatti a poliedriche sfaccettature artistiche, culturali ed enogastronomiche del territorio, in un’intrigante viaggio tra profumi, colori e sapori mediterranei”.

Come ha precisato Giacomo Sarnataro, General Manager dell’NH: “Questo hotel rappresenta un vero patrimonio culturale ed artistico. L’idea di appuntamenti a cadenza mensile, nasce proprio dalla volontà dell’azienda di tenere i riflettori accesi durante tutto l’anno, su Amalfi e su questo straordinario territorio”.

Il menù della serata

Sarà una combinazione doppi. Da un lato gli chef Natale Giunta e Claudio Lanuto, dall’altro chef Kumalè.

L’antipasto di Giunta e Lanuto prevede calamaretti spillo ripieno di ricotta di bufala, con vellutata di ceci, polvere di capperi pane fritto. Quello di Kumalè sarà Baba Ghannoush: Dip di melanzane affumicate in salsa tahina (Israele).

Il primo di Giunta e Lanuto è cannelloni con vongole, patate e spuma di limone, mentre Kumalè proporrà Midye tava: Spiedini di cozze in salsa tarator (Turchia).

Il secondo di Giunta e Lanuto è un ombrina cotta a bassa temperatura con carciofi alla giudia. Quello di chef Kumalè è Tajine aux pruneaux: Stufato di spalla di manzo alle prugne, sesamo e acqua di fiori d’arancio (Marocco).

Infine, il dessert di Giunta e Lanuto è la delizia della costiera di Amalfi. Quello di Kumalè è Muhallabia: Flan di riso all’acqua di fiori d’arancio e granella di pistacchio (Libano).

Articolo precedenteAll’Archivio Storico i nuovi cocktail trait d’union tra Milano e Napoli
Articolo successivoToscana, pesca: sì all’aumento del limite di prelievo delle trote
Redazione di Eroi del Gusto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.