Archeo-trekking sul Monte Cavo

0
Monte Cavo

Percorrendo la Via Sacra sulle tracce del Tempio di Giove Laziale

Il 20 agosto alle 9.30, partendo dai Campi D’Annibale a Rocca di Papa, si terrà una sessione di archeo-trekking sulla Via Sacra di Monte Cavo e la DMO Castelli Romani propone questa esperienza a tutti gli amanti, e non, del connubio sport-natura-storia.

L’escursione sarà guidata da Maria Cristina Vincenti, PhD in archeologia all’Università Tor Vergata, Museologa, Guida Ambientale Escursionistica Aigae e socia della DMO Castelli Romani. Si percorrerà la strada che in antichità era utilizzata per giungere al Tempio di Giove Laziale, santuario confederale della Lega Latina. Il culto di Giove, tuttavia, con l’affermarsi dell’egemonia di Roma, venne poi spostato sul Campidoglio dove venne eretto un apposito tempio dedicato a Giove Capitolino.

Monte Cavo

La Via Sacra conserva ancora oggi le antiche lastre di basalto che erano state posate durante la sua realizzazione e conduce fino alla sommità del monte. Lungo il tragitto si avrà l’opportunità di osservare tratti di sostruzione e alcuni falli votivi. Si arriverà al Belvedere per godere di un panorama mozzafiato dopo aver percorso 3 chilometri e superato un dislivello di circa 126 metri.

Anche il territorio calpestato è ricco di storia: il Monte Cavo, con i suoi 950 metri sopra il livello del mare, è il secondo per altezza nel complesso dei Colli Albani. Il Vulcano Laziale, padre della conformazione odierna del territorio, nella sua prima fase vitale risalente a circa 360.000 anni fa, diede vita ai colli che vanno dall’Artemisio al Tuscolo. Nella seconda fase, 280.000 anni fa, si formò un vulcano più piccolo che andò poi a costituire l’apparato delle Faete, sulle cui pareti si trova proprio il Monte Cavo.

L’appuntamento è fissato di fronte all’edicola di Piazza Giuseppe di Vittorio a Rocca di Papa e si consiglia di vestire con abbigliamento e scarpe comode, portare acqua, spuntino e un cappello per ripararsi dal sole. L’esperienza avrà una durata di due ore e mezza e prevede anche attività di benessere immersi nel bosco.

Prenotazione obbligatoria sul sito www.visitcastelliromani.it.

Articolo precedente90 birre artigianali al castello a Corigliano d’Otranto
Articolo successivoAd Uva e Dintorni la settima tappa del palio delle botti
Redazione di Eroi del Gusto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.