Castel del Monte Bombino Nero DOCG

0
uva

Il Castel del Monte Bombino Nero DOCG è un vino prodotto in provincia di Bari, nella Regione Puglia

La denominazione di origine controllata e garantita Castel del Monte Bombino Nero è riservata al vino che risponde alle condizioni ed ai requisiti stabiliti nel disciplinare di produzione.

Il vino a denominazione di origine controllata e garantita Castel del Monte Bombino Nero deve essere ottenuto da uve prodotte dai vigneti aventi nell’ambito aziendale, la seguente composizione ampelografica: Bombino Nero minimo 90%.

Possono concorrere alla produzione di detto vino, da sole o congiuntamente, nella misura massima del 10%, anche le uve di altri vitigni a bacca nera non aromatici, idonei alla coltivazione nella Regione Puglia per la zona di produzione omogenea Murgia Centrale.

Le condizioni ambientali e di coltura dei vigneti destinati alla produzione del vino Castel del Monte Bombino Nero devono essere quelle tradizionali della zona e, comunque, atte a conferire alle uve e ai vini derivati le specifiche caratteristiche di qualità.

Castel del Monte Bombino Nero DOCG

RegionePuglia
ProvinciaCittà metropolitana di Bari
DenominazioneCastel del Monte Bombino Nero DOCG
Anno di registrazioneDOC dal 04.10.2011
DOCG dal 30.11.2011
TipologiaCastel del Monte Bombino Nero
Base ampelograficaBombino Nero minimo 90%.
Possono concorrere alla produzione di detto vino, da sole o congiuntamente, nella misura massima del 10%, anche le uve di altri vitigni a bacca nera non aromatici, idonei alla coltivazione nella regione Puglia per la zona di produzione omogenea “Murgia Centrale”
Zona di raccolta uveMinervino Murge e in parte i territori comunali di Andria, Corato, Trani, Ruvo, Terlizzi, Bitonto, Palo del Colle e Toritto e completamente l’isola amministrativa D'Ameli del comune di Binetto
ImbottigliamentoStesso territorio amministrativo delle zone di raccolta delle uve
Bottiglia e tappoBottiglie di vetro di capacità non superiore a litri 6 chiuse esclusivamente con tappo raso bocca
Articolo precedente“Cene con competenze”. A La Casella va in scena Make-up e cucina
Articolo successivoCastel del Monte Bombino Nero

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.