Colli della Sabina DOC

0
uva

Il vino Colli della Sabina DOC è un vino prodotto nelle province di Rieti e Roma nella Regione Lazio

La denominazione di origine controllata Colli della Sabina è riservata ai vini bianco e rosso, che rispondono alle condizioni ed ai requisiti stabiliti dal disciplinare di produzione.

I vini a denominazione di origine controllata Colli della Sabina devono essere ottenuti dalle uve provenienti dai vigneti aventi, nell’ambito aziendale, la composizione ampelografica appresso specificata:

Colli della Sabina bianco:

Malvasia del Lazio minimo 50%; Trebbiano toscano e/o giallo dal 5% al 35%; possono concorrere altri vitigni a bacca bianca, idonei alla coltivazione per la Regione Lazio, per non oltre il 15%.

Colli della Sabina rosso:

Sangiovese dal 40% al 70%; Montepulciano dal 15% al 40%; possono concorrere altri vitigni a bacca nera, idonei alla coltivazione per la Regione Lazio per non oltre il 30%.

Limitatamente alla tipologia Colli della Sabina bianco la base ampelografica dei vigneti già iscritti allo schedario viticolo deve essere adeguata entro la decima vendemmia successiva alla data di pubblicazione del presente disciplinare di produzione.

Le condizioni ambientali e di coltura dei vigneti destinati alla produzione dei vini a denominazione di origine controllata Colli della Sabina devono essere quelle tradizionali della zona e comunque atte a conferire alle uve, ai mosti ed ai vini derivati le specifiche caratteristiche di qualità.

Colli della Sabina DOC

RegioneLazio
ProvinciaRieti e Roma
DenominazioneColli della Sabina DOC
Anno di registrazioneDOC dal 10.09.1996
TipologiaColli della Sabina bianco
Colli della Sabina rosso
Base ampelograficaColli della Sabina bianco:
Malvasia del Lazio minimo 50%; Trebbiano toscano e/o giallo dal 5% al 35%; possono concorrere altri vitigni a bacca bianca, idonei alla coltivazione per la Regione Lazio, per non oltre il 15%.
Colli della Sabina rosso:
Sangiovese dal 40% al 70%; Montepulciano dal 15% al 40%; possono concorrere altri vitigni a bacca nera, idonei alla coltivazione per la Regione Lazio per non oltre il 30%.
Zona di raccolta uvein provincia di Rieti:
tutto il territorio amministrativo dei seguenti comuni: Cantalupo in Sabina, Castelnuovo di Farfa, Fara Sabina, Selci e Tarano e, in parte, il territorio amministrativo dei seguenti comuni di: Collevecchio, Forano, Magliano Sabina, Montebuono, Montopoli in Sabina, Poggio Catino, Poggio Mirteto, Stimigliano e Torri in Sabina;
in provincia di Roma:
tutto il territorio amministrativo dei seguenti comuni: Marcellina, Mentana e S. Angelo Romano e parte del territorio amministrativo dei comuni di: Guidonia-Montecelio, Montelibretti, Monterotondo, Montorio Romano, Moricone, Nerola, Palombara Sabina e S. Polo dei Cavalieri
ImbottigliamentoStesso territorio amministrativo delle zone di raccolta delle uve
Bottiglia e tappoTutti i vini a denominazione di origine controllata Colli della Sabina confezionati in bottiglie da 0,750 litri debbono essere chiuse con tappatura raso bocca.
Tuttavia per detti vini è consentito l’uso di contenitori alternativi al vetro costituiti da un otre in materiale plastico pluristrato di polietilene e poliestere racchiuso in un involucro di cartone o di altro materiale rigido, di capacità non inferiore a 2 litri

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.