Il 14 e 15 maggio ritorna Vignaioli Contrari

0
Vignaioli Contrari

Giunta alla Sesta Edizione nelle giornate di Sabato 14 e Domenica 15 Maggio, nella splendida cornice della Rocca Rangoni, edificio Medievale nel centro storico di Spilamberto (MO), la manifestazione Vignaioli Contrari si presenta come un momento di degustazione e di conoscenza dei vini artigianali prodotti da vitigni autoctoni: ospita più di 50 produttori provenienti da tutta Italia e, per la prima volta nel 2022, anche produttori Europei (da territori vocati alla viticoltura come Slovenia, Francia e Portogallo).

I produttori partecipanti a Vignaioli Contrari hanno come obiettivo primario la valorizzazione delle varietà di vite autoctone e tradizionali, per il territorio di appartenenza e coltivano direttamente la terra secondo criteri sostenibili, biologici, biodinamici, in linea con qualsiasi forma di rispetto ambientale. Sarà possibile degustare più di 250 etichette tra cui un nutrito numero di produttori artigianali locali, ognuna delle quali verrà raccontata direttamente dal vignaiolo che ne ha curato tutta la produzione.

La scelta di selezionare accuratamente le cantine partecipanti ha da sempre contraddistinto il tenore della manifestazione, elevando sempre di più la qualità dei vini che si potranno degustare. Segno distintivo dell’evento è da sempre la proposta dei laboratori “A tavola col produttore”: 4 Tavoli, 4 Produttori, 4 Terroir, 4 Storie da raccontare. Una “Roulette de Vin” dove ogni Vignaiolo dialoga e propone 2 vini con i partecipanti. Dopo 20 minuti i produttori si spostano di tavolo in tavolo. Apprezzatissimo dal pubblico e dai produttori, che hanno la possibilità di mettere in degustazione annate storiche o produzioni limitate. Manifestazione che si pone perfettamente in linea e sotto l’egida della Condotta Slow Food “Vignola e Valle del Panaro” che, per l’occasione, propone ai partecipanti l’opportunità di degustare i piatti ed i prodotti provenienti dai contadini ed artigiani del territorio. Il territorio, dalla pianura alle colline, fino ad arrivare all’Appennino modenese è ricchissimo di una biodiversità che è necessario preservare, tutelare, ma soprattutto far conoscere. L’evento è patrocinato dal Comune di Spilamberto, Unione Terre di Castelli e vede la partecipazione dell’Ordine del Nocino Modenese e della Consorteria dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena.

Vignaioli Contrari

Chi sono i vignaioli contrari

Vignaioli Contrari sono coloro che fanno comprendere il territorio di appartenenza e raccontano la loro storia mediante i vini che producono, con metodi artigianali ed autentici. Sono i responsabili del lavoro in vigna ed in cantina, nel pieno rispetto dell’ambiente e sono Contrari all’omologazio ne del gusto e alla standardizzazione dei vini.

Piccole realtà artigiane che cercano di valorizzare al meglio il vino prodotto da vitigni autoctoni, preservando la tradizione del terroir a cui appartengono.

Persone che danno continuità alla storia enologic a del nostro Paese, impegnandosi a mantenere in vita le varietà di cultivar in via di estinzione, producendo vini di Terroir.

Articolo precedenteTerre di Cosenza DOC
Articolo successivoProvolone del Monaco Dop, degustazione al Marca per gli appassionati di tutto il mondo
Redazione di Eroi del Gusto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.