Jancis Robinson premia i feudi di Romans

0
Romans

La famosa wine writer inglese ha definito Fysi: “Il miglior PIWI mai assaggiato”. Sontium si aggiudica anche la medaglia d’oro al The WineHunter Award 2022

L’inglese Jancis Robinson, una delle più preparate e argute penne del mondo del vino, critica e giornalista di vini per il Financial Times, ha valutato con il punteggio di 17 punti su 20 Sontium 2018, etichetta di punta del brand I Feudi di Romans dell’Azienda Agricola Lorenzon di San Canzian d’Isonzo (GO).

“Il nostro blend – dichiarano Enzo e Davide Lorenzon, rispettivamente CEO e Winemaker della cantina Lorenzon I Feudi di Romans – continua a riscuotere il favore della critica incassando questo nuovo e prestigioso riconoscimento; un risultato che conferma ulteriormente la qualità del nostro vino già premiato da Luca Gardini con 94 punti su 100”.

Sontium è un vino figlio di un Friuli di confine: protetto dal Carso, cullato dal fiume Isonzo e aperto al mondo. Sontium, infatti, è interazione e scambio. Una cuvée in grado di esprimere e sintetizzare il meglio delle uve di Pinot Bianco, Friulano, Malvasia e Traminer Aromatico.

Sontium 2018 è stato definito da Jancis Robinson “complesso e leggermente ipnotico”. 17 punti vanno anche al Pinot Nero 2020 «con una speziatura di foglie profumate» al naso e in bocca con “un tocco puro di lampone traslucente che accompagna il vino dall’inizio alla fine”. La famosa wine writer inglese ha giudicato il Pinot Grigio 2021 “eccezionalmente buono, lungo e molto più complesso della maggior parte dei Pinot”.

Romans

La famiglia Lorenzon ha ricevuto, inoltre, i complimenti da Jancis Robinson per Fysi 2021 per la “complessità, che non ho mai trovato prima in un vino PIWI”. Fysi, che in greco significa natura, è un vino biologico ottenuto da uve bianche di varietà resistenti che proteggono l’ecosistema perché permettono di ridurre al minimo l’impatto sull’ambiente. Una cuvée di Rytos e Kretos (famiglia del Sauvignon) insieme a Soreli (famiglia del Friulano) prodotta sotto il marchio I Feudi di Romans.

Per Jancis Robinson il Friulano 2021 dalla “fine e snella acidità che scorre attraverso la morbidezza della polpa di pera come minuscoli fili d’argento e d’oro” si contraddistingue per le note di “nocciola del Kent e mandorle sbollentate che suggeriscono cremosità”.

Medaglia d’oro per Sontium 2020, con un punteggio da 90 a 94,99 su 100, al The WineHunter Award 2022, il premio ufficiale del Merano WineFestival che valorizza l’eccellenza e l’alta qualità dei prodotti vitivinicoli e culinari, dei distillati e delle birre. Un riconoscimento della passione e della dedizione con la quale la cantina Lorenzon rende unici i suoi vini.

Romans

“Nel frattempo – spiega Nicola Lorenzon, Sales and Marketing Director della cantina Lorenzon I Feudi di Romans – ci stiamo preparando per la 15ª edizione del Top Italian Wineries Roadshow del Gambero Rosso riservato a buyer, importatori e giornalisti. Partecipano al tour cantine come la nostra che si sono impegnate nella comunicazione e promozione del vino italiano di qualità nel mondo”. Queste le 6 tappe dell’Azienda Agricola Lorenzon: Seoul 28 ottobre 2022, Miami 18 aprile 2023, Austin 20 aprile 2023, Sydney 16 maggio 2023, Melbourne 18 maggio 2023 e Ho Chi Minh maggio 2023.

L’Azienda Agricola Lorenzon Srl si trova nel comune di San Canzian d’Isonzo (GO), nel cuore della DOC Friuli Isonzo, a 100 chilometri ad est di Venezia, alla stessa latitudine del sud della Borgogna, del Cognac e dell’Oregon, una posizione di grande pregio vitivinicolo che beneficia degli influssi del microclima mediterraneo. La cantina, a conduzione familiare, è stata fondata nel 1974 ed è gestita da Enzo Lorenzon, insieme ai figli Davide, Winemaker, e Nicola, Sales and Marketing Director. Oltre alla certificazione SQNPI, il Sistema di qualità nazionale di produzione integrata, l’Azienda Agricola Lorenzon ha adottato delle best practice finalizzate ad allineare la cantina con gli obiettivi dell’Agenda Onu 2030 per lo sviluppo sostenibile in 3 ambiti: valorizzazione delle risorse lavorative, filiera sostenibile e minimizzazione dell’impatto ambientale. La cantina distribuisce ogni anno oltre 500 mila bottiglie in Italia e nei più importanti Paesi esteri.

Articolo precedenteGustus – Vini e sapori di Vicenza: vino e musica si incontrano in città
Articolo successivoFamiglia Castagnedi a New York tra i più prestigiosi vini italiani
Redazione di Eroi del Gusto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.