L’Aceto Balsamico di Modena IGP 5 grappoli invecchiato un’eccellenza italiana

0
Acetaia Giuseppe Cremonini

L’aceto prodotto nell’Acetaia Giuseppe Cremonini è stato valutato come molto buono dalla rivista tedesca Öko Test: a vincere è la qualità delle componenti

La rivista tedesca indipendente Öko Test, conosciuta per i test comparativi di qualità ecologica completi condotti su merci e servizi, ha premiato, in seguito a test e analisi di laboratorio, l’Aceto Balsamico di Modena IGP 5 grappoli invecchiato dell’Acetaia Giuseppe Cremonini di Spilamberto (MO). Lo stesso aceto aveva conquistato lo scorso anno il gradino più alto del podio della classifica stilata da Stiftung Warentest.

Il test, in seguito del quale l’Aceto Balsamico di Modena IGP 5 grappoli invecchiato ha ottenuto una valutazione di molto buono, è stato condotto su specifici ingredienti di venti diverse tipologie di aceto balsamico di Modena e di condimento bianco, ognuna di differenti fasce di prezzo.

Le analisi non sono solo state chimiche ma anche gustative: una commissione di assaggiatori professionisti ha valutato il profumo, il gusto, la consistenza e la qualità delle componenti del 5 grappoli invecchiato Giuseppe Cremonini.

Grazie al punteggio massimo sulla qualità delle componenti, come il mosto d’uva e l’aceto di vino, gli esperti hanno confermato e apprezzato gli elevati standard di produzione che caratterizzano ogni singola fase del processo di realizzazione dell’Aceto Balsamico di Modena IGP 5 grappoli invecchiato, confermati da importanti certificazioni conseguite a livello internazionale.

La referenza, naturale al 100%, presenta una densità elevata (1,33 g/l), una consistenza vellutata al palato e un aroma legnoso dovuto all’invecchiamento in barrique per tre anni.

«Per noi questo riconoscimento – afferma Marco Pilenga, Sales Director Acetaia Giuseppe Cremonini – è motivo di grande soddisfazione ed è la conferma del fatto che qualità, innovazione e tradizione sono i valori più grandi di cui disponiamo e la migliore garanzia del nostro successo. Siamo da sempre impegnati a mantenere livelli elevati nelle caratteristiche di ogni prodotto che realizziamo e ad investire in importanti percorsi di ricerca e sviluppo».

A proposito di Acetaia Giuseppe Cremonini

Acetaia Giuseppe Cremonini è un’azienda di nuova generazione che sorge all’interno di una tenuta agricola di 40.000 m2, per la maggior parte coltivati a vigneto di Lambrusco Grasparossa IGT e Trebbiano DOC, uve tipiche del territorio utilizzate per il rinomato Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP. Lo stabilimento, progettato e realizzato basandosi su tecnologie di processo all’avanguardia per sposare tradizione, qualità ed efficienza, si può definire un modello di riferimento per l’intero settore. Accanto al moderno stabilimento sorge l’acetaia tradizionale di famiglia.

Coraggio, passione e attesa: sono questi i valori sui quali Giuseppe Cremonini ha costruito l’acetaia che porta il suo nome. Questi valori sono oggi interpretati dai figli Angelo, Camillo ed Elisabetta e si possono ritrovare in tutti i prodotti. Acetaia Giuseppe Cremonini fa parte del Gruppo Olitalia, interamente di proprietà della famiglia Cremonini, azienda leader nel settore del confezionamento e della commercializzazione di oli alimentari e condimenti, distribuita in più di 120 Paesi nel Mondo.

Articolo precedenteChampagne Experience 2021, adesioni delle Maison al completo
Articolo successivoAnuga Meat con trend e novità su carne, insaccati e pollame
Redazione di Eroi del Gusto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.