Pizza a Vico 2022, un successo straordinario: 35mila fette di pizza distribuite

0
Pizza a Vico

Un successo senza eguali. Pizza a Vico ha riempito i cuori di un’intera comunità. Vico Equense è stata un’autentica pizzeria a cielo aperto, celebrando una delle sue eccellenze, la pizza a metro

Tre giorni di tradizione, gusto e folklore che hanno portato migliaia di cittadini e turisti in strada per assaggiare le delizie dei Maestri Pizzaioli di Vico Equense. Una manifestazione che è riuscita a distribuire 35mila fette di pizza nel corso dei tre giorni della manifestazione.

“È sempre più emozionante vedere come i nostri maestri pizzaioli hanno alimentato questi tre giorni di gusto – ha dichiarato soddisfatto Michele Cuomo, dell’Associazione Pizza a Vico – Abbiamo superato ogni aspettativa nei numeri, nonostante il cambio di data che poteva rappresentare un problema. Fortunatamente non lo è stato. I complimenti ricevuti ci spingono a pensare sin da subito alla prossima edizione. Abbiamo già stilato una lista di tutte le cose da migliorare, per poter offrire sempre di più e migliorare l’intero evento. Ci mettiamo il cuore e la passione senza mai dimenticare lo scopo: Pizza a Vico è un evento benefico”.

Pizza a Vico

“Pizza a Vico è un momento di festa che vede uniti i pizzaioli di tutta la città, che si ripropongono di tutelare e promuovere uno dei prodotti che caratterizza meglio la nostra Vico Equense – ha continuato Margherita Aiello, Presidente Associazione Acove dei Commercianti vicani – e Aicast Vico Equense. La pizza rappresenta un importante ‘strumento’ culturale, turistico e economico che, attraverso questa manifestazione ad essa dedicata, costituisce una concreta e proficua opportunità di esportare il brand ‘Made in Vico’ in giro per il mondo”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche il sindaco di Vico Equense Peppe Aiello che ha già annunciato che anche il prossimo anno la manifestazione si riconfermerà in grande stile: “Ci stiamo già lavorando. Ringrazio i pizzaioli che si sono impegnati in questi giorni, anche chiudendo le loro attività, allo scopo di vedere crescere sempre di più questa città. Sono orgoglioso di esserne il sindaco e di poter rappresentare un eccellenza della nostra terra. Da parte mia e della mia squadra, iniziative come questa troveranno sempre il nostro sostegno”.

Articolo precedenteIl Nizza È, oltre 100 etichette per conoscere tutte le sfumature del Nizza Docg
Articolo successivo#Vinoeterroir: eroi delle montagne
Redazione di Eroi del Gusto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.