Premiate a Bologna le migliori birre artigianali gluten free e bio

0
World Gluten Free Beer Award

Diciotto sono le birre premiate a SANA per il World Gluten Free Beer Award, tre per il premio Best Bio Beer, concorsi organizzati rispettivamente dai portali web Nonsologlutine e Piacevolezza e che da questa edizione hanno ricevuto il supporto di Unionbirrai

Le migliori birre artigianali senza glutine, insieme alle migliori birre biologiche, sono state premiate a Bologna, nell’ambito delle attività del SANA, 34° salone internazionale del biologico e del naturale.

Il World Gluten Free Beer Award e il premio Best Bio Beer, organizzati rispettivamente dai portali web Nonsologlutine e Piacevolezza, da questa edizione hanno ricevuto il supporto di Unionbirrai, la cui partnership ha determinato il cambiamento delle regole di partecipazione, con la presenza di sole birre artigianali.

Il WGFBA, giunto alla nona edizione, ha visto la partecipazione di settantasette birre, distribuite nelle sei categorie previste dal concorso, con diciotto premi assegnati. Il Best Bio Beer, che per questa terza edizione è stato esteso a tutte le birre artigianali che riportano in etichetta la certificazione Bio, ha ricevuto diciotto adesioni, tra le quali sono state scelte le migliori tre. La giuria, composta da Unionbirrai Beer Tasters (UBT), ha giudicato le birre secondo i criteri di Birra dell’Anno, il più importante concorso sulle birre artigianali italiane organizzato da Unionbirrai.

“Le edizioni 2022 del WGFBA e Best Bio Beer sono state entusiasmanti – afferma Alfonso Del Forno, fondatore dei due concorsi – La partnership con Unionbirrai ha determinato scelte importanti sul regolamento, contribuendo alla valorizzazione delle birre artigianali. Questo segnale è stato colto con grande entusiasmo dai birrifici partecipanti, con l’iscrizione di molte birre ai concorsi. Posso già anticipare che per la decima edizione del WGFBA sarà previsto un ampliamento delle categorie, vista la grande varietà di stili prodotti dai birrifici. Bello il segnale ricevuto anche dal mondo del biologico, con una crescita importante di questo settore, sempre più attenzionato dal mercato”.

“WGFBA e Best Bio Beer sono due concorsi che hanno già una loro natura consolidata. Quest’anno Unionbirrai ha deciso di patrocinarli, contribuendo a dare un maggior risalto a queste birre artigianali dalle caratteristiche specifiche verso le quali c’è oggi un’esplosione di interesse, come abbiamo potuto constatare anche durante la nostra partecipazione a SANA già a settembre 2021, rinnovata poi nell’edizione in corso.” – aggiunge Simone Monetti, segretario generale Unionbirrai.

La premiazione è avvenuta nello spazio collettivo di Cia – Agricoltori Italiani, dove Unionbirrai è presente con uno stand informativo e la presenza di 6 birrifici italiani che producono birra biologica.

Le birre vincitrici

World Gluten Free Beer Award 2022

Categoria A: bassa fermentazione – bassa gradazione alcolica (<5,5%)

  • La bionda senza glutine – Aleghe
  • Glu Glu – Birrificio Apuano
  • Ten – Bosco Fagarè

Menzioni

  • Vivienne – Impavida
  • Spils – Spillale
  • Primula – Mezzavia

Categoria B: alta fermentazione – bassa gradazione alcolica (<5,5%)

  • Rock Jumper – Barbaforte
  • Secret View – Rebel’s
  • Brezza – Birrificio Apuano

Menzioni

  • Targa – Aviam Beer
  • Ko-Meta Gluten Free – La Stecciaia
  • American Tea – Radical Brewery

Categoria C: bassa e alta fermentazione – alta gradazione alcolica (≥5,6%)

  • Mayo – 61cento
  • 28 Blonde – Toccalmatto
  • Loose – Anbra

Menzioni

  • 28 Tripel – Toccalmatto
  • Sorriso – Eretica
  • O.N.A. – Foran

Categoria D: bassa e alta fermentazione – luppolate (Ipa, Apa, Aipa, Neipa, etc…)

  • Extra Life – Jungle Juice
  • Abra Cadabra – East Side Brewing
  • Alchemy – Vertiga

Menzioni

  • Sunny Side – East Side Brewing
  • Paragliding – Barbaforte
  • New World – Crak
  • Lowrider – Antikorpo

Categoria E: bassa e alta fermentazione – birre scure (stout, porter, dark lager, etc…)

  • Due Cilindri – Birrificio del Forte
  • War is Over – La Collina
  • Flebo – La casa di cura

Menzioni

  • Frank – Anbra

Categoria F: bassa e alta fermentazione – birre speziate e speciali

  • Wahine – Antikorpo
  • Nazionale Gluten Free – Baladin
  • La mondina rossa – Vallecellio

Menzioni

  • Cuor di pane – Otus
  • Bionica – Il Mastio
  • Arum alle castagne – La Curtense

Best Bio Beer

  • Impera – La Stecciaia
  • Audace Bio – 32 Via dei birrai
  • Gentilrossa – La Stecciaia

Menzioni

  • Vals Bio – Birrificio Valsenio
  • Ipils Bio – Spirito Agricolo
  • Cocò – La Stecciaia
  • Biosfera – Il Mastio
Articolo precedenteDa dodici paesi alla Campania per gli European Chestnut Days a Montella
Articolo successivoQuinto Randonnée Reale – Borghi Divini fino al 18 settembre 2022
Redazione di Eroi del Gusto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.