San Martino della Battaglia DOC

0

Il vino San Martino della Battaglia DOC è un vino prodotto nelle province di Brescia e Verona nelle Regioni Lombardia e Veneto

La denominazione di origine controllata San Martino della Battaglia è riservata ai vini bianco e liquoroso che rispondono alle condizioni ed ai requisiti stabiliti nel disciplinare di produzione.

La denominazione di origine controllata San Martino della Battaglia è riservata al vino ottenuto per almeno l’80% da uve provenienti, nell’ambito aziendale, dal vitigno Tocai Friulano.

Possono concorrere alla produzione del vino San Martino della Battaglia per un massimo del 20% del totale anche uve provenienti da altri vitigni, a bacca bianca, idonei alla coltivazione nella Regione Lombardia e per la provincia di Verona.

Le condizioni ambientali e di coltura dei vigneti destinati alla produzione dei vini a denominazione di origine controllata San Martino della Battaglia devono essere quelle tradizionali della zona di produzione e comunque atte a conferire alle uve e ai vini derivati le specifiche caratteristiche di qualità.

Sono pertanto da considerare idonei ai fini dell’iscrizione allo schedario viticolo unicamente i vigneti pedecollinari e collinari, di buona esposizione su terreni di natura prevalentemente calcareo argillosa, misti a buona parte di scheletro e similari.

San Martino della Battaglia DOC

RegioneLombardia
Veneto
ProvinciaBrescia e Verona
DenominazioneSan Martino della Battaglia DOC
Anno di registrazioneDOC dal 26.03.1970
TipologiaSan Martino della Battaglia
San Martino della Battaglia liquoroso
Base ampelograficaAlmeno l’80% da uve provenienti, nell’ambito aziendale, dal vitigno Tocai Friulano.
Possono concorrere alla produzione del vino San Martino della Battaglia per un massimo del 20% del totale anche uve provenienti da altri vitigni, a bacca bianca, idonei alla coltivazione nella Regione Lombardia e per la provincia di Verona
Zona di raccolta uveSirmione, Desenzano, Lonato e Pozzolengoin provincia di Brescia e di Peschiera, in provincia di Verona
ImbottigliamentoStesso territorio amministrativo delle zone di raccolta delle uve
Bottiglia e tappoIl vino a denominazione di origine controllata San Martino della Battaglia può essere immesso al consumo in contenitori di qualsiasi capacità. Qualora venga confezionato in recipienti da 0,375 a 3 litri, può essere immesso al consumo solo in bottiglie di vetro con tappo di sughero. Le bottiglie con capacità inferiore a 0,375 per specifiche esigenze commerciali possono avere la chiusura a vite.
Il vino a denominazione di origine controllata San Martino della Battaglia liquoroso deve obbligatoriamente essere immesso al consumo in recipienti di vetro di capacità inferiore o uguale a litri 1,0 e con tappo di sughero
Articolo precedenteLongevi 2021: mangiar bene per vivere a lungo
Articolo successivoSan Martino della Battaglia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.