Sforzato di Valtellina o Sfursat di Valtellina DOCG

0
uva

Lo Sforzato di Valtellina o Sfursat di Valtellina DOCG è un vino prodotto nella provincia di Sondrio nella Regione Lombardia

La denominazione di origine controllata e garantita Sforzato di Valtellina o Sfursat di Valtellina è riservata al vino rosso che risponde alle condizioni e ai requisiti stabiliti dal disciplinare di produzione.

Il vino a denominazione di origine controllata e garantita Sforzato di Valtellina o Sfursat di Valtellina deve essere ottenuto esclusivamente da uve preventivamente appassite provenienti da vigneti aventi, in ambito aziendale, la seguente composizione ampelografica: Nebbiolo, localmente denominato Chiavennasca, minimo 90%.

Possono concorrere altri vitigni a bacca rossa non aromatici idonei alla coltivazione nella Regione Lombardia fino ad un massimo del 10%.

Le condizioni ambientali e di coltura dei vigneti destinati alla produzione del vino oggetto del disciplinare devono essere quelle normali della zona e comunque atte a conferire alle uve ed al vino derivato le specifiche caratteristiche di qualità.

Sono pertanto da ritenersi idonei, esclusivamente i vigneti ubicati in terreni declivi e di natura brecciosa, ben esposti.

Sforzato di Valtellina o Sfursat di Valtellina DOCG

RegioneLombardia
ProvinciaSondrio
DenominazioneSforzato di Valtellina o Sfursat di Valtellina DOCG
Anno di registrazioneDOC dal 11.08.1968
DOCG dal 19.03.2003
TipologiaSforzato di Valtellina o Sfursat di Valtellina
Base ampelograficaNebbiolo, localmente denominato Chiavennasca, minimo 90%.
Possono concorrere altri vitigni a bacca rossa non aromatici idonei alla coltivazione nella Regione Lombardia fino ad un massimo del 10%
Zona di raccolta uveAlbosaggia, Ardenno, Berbenno di Valtellina, Bianzone, Buglio in Monte, Caiolo, Castione Andevenno, Chiuro, Montagna in Valtellina, Piateda, Poggiridenti, Ponte in Valtellina, Postalesio, Sondrio, Teglio, Tirano, Tresivio e Villa di Tirano
ImbottigliamentoStesso territorio amministrativo delle zone di raccolta delle uve
Bottiglia e tappoLe bottiglie in cui viene confezionato il vino predetto devono essere di forma bordolese o borgognotta, di vetro scuro e chiusa con tappo di sughero, ma comunque di capacità consentita dalle vigenti leggi, non inferiore a 0,375 e non superiore a 5 litri.
È vietato il confezionamento e la presentazione di bottiglie che possano trarre in inganno il consumatore o che siano tali da compromettere il prestigio del vino

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.