Val di Cornia Rosso o Rosso della Val di Cornia DOCG

0
uva

Il Val di Cornia Rosso o Rosso della Val di Cornia DOCG è un vino prodotto nelle province di Livorno e Pisa nella Regione Toscana

La denominazione di origine controllata e garantita Val di Cornia Rosso o Rosso della Val di Cornia, anche con la menzione riserva, è riservata ai vini che corrispondono alle condizioni e ai requisiti prescritti dal disciplinare di produzione.

I vini a denominazione di origine controllata e garantita Val di Cornia Rosso o Rosso della Val di Cornia devono essere ottenuti dalle uve prodotte dai vigneti aventi, nell’ambito aziendale, la seguente composizione ampelografica: Sangiovese: minimo il 40%, Cabernet Sauvignon e Merlot: da soli o congiuntamente, fino ad un massimo del 60%.

Possono concorrere alla produzione di detti vini le uve a bacca nera, da sole o congiuntamente, provenienti da altri vitigni idonei alla coltivazione per la Regione Toscana, fino ad un massimo del 20% ad esclusione del vitigno Aleatico.

Le condizioni ambientali e di coltura dei vigneti destinati alla produzione dei vini a denominazione di origine controllata e garantita Val di Cornia Rosso o Rosso della Val di Cornia devono essere quelli tradizionali della zona e comunque atte a conferire alle uve, ai mosti e ai vini derivati le specifiche caratteristiche di qualità.

I vigneti devono trovarsi su terreni ritenuti idonei per le produzioni dei vini di cui si tratta.

Val di Cornia Rosso o Rosso della Val di Cornia DOCG

RegioneToscana
ProvinciaLivorno e Pisa
DenominazioneVal di Cornia Rosso o Rosso della Val di Cornia DOCG
Anno di registrazioneDOC dal 18.11. 2011
DOCG dal 30.11.2011
TipologiaVal di Cornia Rosso o Rosso della Val di Cornia
Val di Cornia Rosso o Rosso della Val di Cornia riserva
Base ampelograficaSangiovese: minimo il 40%, Cabernet Sauvignon e Merlot: da soli o congiuntamente, fino ad un massimo del 60%.
Possono concorrere alla produzione di detti vini le uve a bacca nera, da sole o congiuntamente, provenienti da altri vitigni idonei alla coltivazione per la regione Toscana, fino ad un massimo del 20% ad esclusione del vitigno Aleatico
Zona di raccolta uveprovincia di Livorno:
Suvereto e Sassetta e parte
del territorio amministrativo dei comuni di Piombino, San Vincenzo e Campiglia Marittima;
provincia di Pisa:
comune di Monteverdi Marittimo
ImbottigliamentoStesso territorio amministrativo delle zone di raccolta delle uve
Bottiglia e tappoImmesso al consumo esclusivamente in bottiglie dei tipi bordolese o borgognona di volume nominale fino a 6 litri di capacità, aventi forma ed abbigliamento consoni ai caratteri dei vini di pregio.
Per la tappatura dei vini è obbligatorio il tappo di sughero raso bocca. Tuttavia, per i contenitori
di vetro con capacità fino a 0,375 litri, è ammesso l’utilizzo di altri dispositivi di chiusura ammessi
dalla normativa vigente

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.