Vittoria DOC

0

Il vino Vittoria DOC è un vino prodotto nelle province di Ragusa, Caltanissetta e Catania nella Regione Sicilia

La denominazione di origine controllata Vittoria è riservata ai vini che rispondono alle condizioni ed ai requisiti stabiliti nel disciplinare di produzione per le seguenti tipologie: Vittoria Rosso; Vittoria Calabrese o Nero d’Avola; Vittoria Frappato; Vittoria Ansonica o Inzolia o Insolia e Vittoria Novello.

I vini a denominazione di origine controllata Vittoria devono essere ottenuti da vigneti che nell’ambito aziendale hanno la seguente composizione varietale:

Vittoria Rosso: dal 50% al 70% di Calabrese o Nero d’Avola e dal 30% al 50% di Frappato;

Vittoria Calabrese o Nero d’Avola: Calabrese o Nero d’Avola minimo 85%, altri vitigni a bacca nera, non aromatici, idonei alla coltivazione nella Regione Sicilia, massimo 15%;

Vittoria Frappato: Frappato minimo 85%, altri vitigni a bacca nera, non aromatici, idonei alla coltivazione nella Regione Sicilia, massimo 15%;

Vittoria Ansonica o Inzolia o Insolia: Ansonica o Inzolia o Insolia minimo 85%, altri vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella Regione Sicilia, massimo 15%;

Vittoria Novello: Calabrese o Nero d’Avola e/o Frappato minimo 80%, altri vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella Regione Sicilia, massimo 20%.

Le condizioni ambientali e di coltura dei vigneti destinati alla produzione dei vini a denominazione di origine controllata Vittoria e sue specificazioni devono essere atte a conferire alle uve ed al vino le specifiche caratteristiche di qualità.

Vittoria DOC

RegioneSicilia
ProvinciaRagusa, Caltanissetta e Catania
DenominazioneVittoria DOC
Anno di registrazioneDOC dal 13.09.2005
TipologiaVittoria Rosso
Vittoria Calabrese o Nero d'Avola
Vittoria Frappato
Vittoria Ansonica o Inzolia o Insolia
Vittoria Novello
Base ampelograficaVittoria Rosso: dal 50% al 70% di Calabrese o Nero d'Avola e dal 30% al 50% di Frappato;
Vittoria Calabrese o Nero d'Avola: Calabrese o Nero d'Avola minimo 85%, altri vitigni a bacca nera, non aromatici, idonei alla coltivazione nella Regione Sicilia, massimo 15%;
Vittoria Frappato: Frappato minimo 85%, altri vitigni a bacca nera, non aromatici, idonei alla coltivazione nella Regione Sicilia, massimo 15%;
Vittoria Ansonica o Inzolia o Insolia: Ansonica o Inzolia o Insolia minimo 85%, altri vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella Regione Sicilia, massimo 15%;
Vittoria Novello: Calabrese o Nero d'Avola e/o Frappato minimo 80%, altri vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione nella Regione Sicilia, massimo 20%
Zona di raccolta uveProvincia di Ragusa
tutto il territorio dei comuni di Vittoria, Comiso, Acate, Chiaramonte Gulfi, Santa Croce Camerina e parte del territorio comunale di Ragusa;
Provincia di Caltanissetta:
comprende parte del territorio dei seguenti comuni: Niscemi, Gela, Riesi, Butera e Mazzarino;
Provincia di Catania:
comprende parte del territorio dei seguenti comuni: Caltagirone, Licodia Eubea e Mazzarrone
ImbottigliamentoStesso territorio amministrativo delle zone di raccolta delle uve
Bottiglia e tappoPer i vini a denominazione di origine controllata Vittoria è obbligatorio indicare nell'etichettatura l'annata di produzione delle uve. La commercializzazione per il consumo, se in bottiglia, deve avvenire in contenitori di vetro tradizionali della capacità massima di 5 litri
Articolo precedenteCensimento dell’agricoltura: la richiesta di Fivi sulla raccolta dati
Articolo successivoVittoria Rosso

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.