Colli di Conegliano DOCG

0
uva

Il Colli di Conegliano DOCG è un vino prodotto nella provincia di Treviso, nella Regione Veneto

La denominazione di origine controllata e garantita Colli di Conegliano, è riservata ai vini che rispondono alle condizioni ed ai requisiti stabiliti nel disciplinare di produzione, per le seguenti tipologie: bianco, rosso, anche in versione riserva, Refrontolo, anche in versione passito, Torchiato di Fregona.

La denominazione di origine controllata e garantita Colli di Conegliano senza altra qualificazione è riservata al vino bianco ottenuto dalle uve provenienti unicamente dai vitigni delle seguenti varietà presenti nei vigneti in ambito aziendale: Manzoni bianco, Pinot Bianco e/o Chardonnay, possono concorrere, inoltre, le uve della varietà Sauvignon e/o Riesling (Riesling renano) nella misura massima del 10%.

La denominazione di origine controllata e garantita Colli di Conegliano accompagnata obbligatoriamente dalla specificazione tipologica rosso è riservata al vino ottenuto dalle uve provenienti unicamente dai vitigni delle seguenti varietà presenti in ambito aziendale: Cabernet franc, Cabernet sauvignon, Marzemino e Merlot, possono concorrere inoltre, nella misura massima del 20 % le uve della varietà Incrocio Manzoni 2.15 e/o Refosco p.r.

La denominazione di origine controllata e garantita Colli di Conegliano Refrontolo è riservata al vino rosso e rosso passito ottenuto con le uve provenienti dai vitigni delle seguenti varietà presenti nei vigneti in ambito aziendale ubicati all’interno del territorio di produzione: Marzemino, possono concorrere, inoltre, nella misura massima del 5% le uve provenienti da vitigni a bacca rossa, non aromatici, idonei alla coltivazione nella provincia di Treviso.

Le condizioni ambientali e di coltura dei vigneti destinati alla produzione dei vini Colli di Conegliano devono essere quelle tradizionali della zona o comunque atte a conferire alle uve ed ai vini derivanti, le peculiari caratteristiche di qualità.

Sono pertanto da considerarsi idonei ai fini della produzione dei vini i vigneti esposti favorevolmente ed ubicati in giacitura collinare.

Colli di Conegliano DOCG

RegioneVeneto
ProvinciaTreviso
DenominazioneColli di Conegliano DOCG
Anno di registrazioneDOC dal 14.09.2011
DOCG dal 30.11.2011
TipologiaColli di Conegliano Bianco
Colli di Conegliano Rosso, anche in versione riserva
Colli di Conegliano Refrontolo, anche in versione passito
Colli di Conegliano Torchiato di Fregona
Base ampelograficaBianco:
- Manzoni bianco (I. M. 6.0.13): min. 30%;
- Pinot Bianco e/o Chardonnay: min. 30%;
- possono concorrere, inoltre, le uve della varietà Sauvignon e/o Riesling (Riesling renano) nella misura massima del 10%
Rosso:
- Cabernet franc, Cabernet sauvignon, Marzemino e Merlot in misura non inferiore al 10% per ciascuna varietà. Il Merlot non può superare in ogni caso il limite massimo del 40%;
- possono concorrere inoltre, nella misura massima del 20 % le uve della varietà Incrocio Manzoni 2.15 e/o Refosco p.r.
Refrontolo:
- Marzemino minimo 95%;
possono concorrere, inoltre, nella misura massima del 5% le uve provenienti da vitigni a bacca rossa, non aromatici, idonei alla coltivazione nella provincia di Treviso
Torchiato di Fregona:
- Glera, minimo 30%;
- Verdiso, minimo 20%;
- Boschera, minimo 25%;
- possono concorrere, inoltre, nella misura massima del 15% le uve provenienti da vitigni a bacca bianca, non aromatici, idonei alla coltivazione per la provincia di Treviso
Zona di raccolta uveBianco e rosso:
comuni di Conegliano, Susegana, Pieve di Soligo, Farra di Soligo, Refrontolo, San Pietro di Feletto, Miane, Follina, Cison di Valmarino, Revine Lago, Tarzo, Vittorio Veneto, Fregona, Sarmede, Cappella Maggiore, Cordignano, Colle Umberto, San Fior, San Vendemiano, e Vidor.
Torchiato di Fregona:
comuni di Fregona, Sarmede e Cappella Maggiore.
Refrontolo:
comuni di Refrontolo, Pieve di Soligo e San Pietro di Feletto
ImbottigliamentoStesso territorio amministrativo delle zone di raccolta delle uve
Bottiglia e tappoRosso e bianco:
bottiglie di vetro, chiuse con tappi raso bocca di sughero
Torchiato di Fregona:
possono essere utilizzate unicamente bottiglie di vetro del tipo bordolese di capacità da 0,10 a 0,50 litri
Refrontolo passito:
possono essere utilizzate unicamente bottiglie tradizionali di vetro di capacità da 0,10 a 0,75
Articolo precedenteUngulati, i Consorzi del vino toscano: “Il Tar condanna a morte l’agricoltura”
Articolo successivoColli di Conegliano Bianco

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.