Ai Fratelli Caponi l’affiliazione all’Associazione Verace Pizza Napoletana

0
fratelli Caponi

Celebrata con targa consegnata in una cerimonia a Torre Annunziata, in provincia di Napoli

NAPOLI. L’Associazione Verace Pizza Napoletana ha una nuova pizzeria affiliata. È quella dei Fratelli Caponi di Torre Annunziata (Napoli). Nel corso di una cerimonia, la consegna ufficiale della targa. “Per noi è stata una giornata di orgoglio e di felicità”. Hanno detto Alessandro Auricchio e Vincenzo Pagano, promotori della sfida imprenditoriale.

La storia dei “Fratelli Caponi”

La pizzeria è nata l’8 aprile del 2014, da un sogno durato oltre dieci anni. Nasce dalla “follia” di due giovani che, a un certo punto della loro vita, hanno deciso di lasciare il classico posto fisso fondendo le loro fantasie. Alessandro Auricchio, ex contabile, da adolescente si ritrovò ad abitare in una casa che aveva un grande forno. Mentre Vincenzo Pagano, responsabile commerciale di una nota azienda, desiderava avviare una attività tutta sua. E così, dopo frenate “razionali”, sogni e bisogni, finalmente la svolta tra mani in farina e imprenditorialità l’8 aprile 2014 è nata la pizzeria Fratelli Caponi a Torre Annunziata.

Una attività che si basa anche sullo studio approfondito sugli impasti, basato sui concetti di rispetto della tradizione, territorialità ed alta digeribilità, attraverso l’uso di prodotti di qualità. L’attività è cresciuta e, dopo essere nata solo per l’asporto, ecco l’idea di ampliare il progetto e di dare vita anche a “Casa Caponi”, sempre al Corso Umberto di Torre Annunziata, nella sede di Palazzo Fusco.

Per chi non lo sapesse, i Caponi sono gli indimenticabili protagonisti del film “Totò, Peppino e la malafemmina”. Il locale è ricco di omaggi e rimandi alla famosa pellicola. Insomma, pizza e cucina ma anche arte e tradizione.

Associazione verace pizza napoletane

L’Associazione verace pizza napoletana ha la mission di promuovere e tutelare in Italia e nel mondo la vera pizza napoletana, vale a dire il prodotto tipico realizzato secondo le caratteristiche descritte nel disciplinare internazionale per l’ottenimento del marchio collettivo “Vera pizza napoletana”. L’Associazione è impegnata anche nella promozione e tutela delle pizzerie affiliate e dei prodotti della filiera produttiva legata alla “vera pizza napoletana” nonché nella professionalizzazione dei pizzaioli. Attualmente le pizzerie affiliate sono 777 in tutto il mondo.

Ci sono ambasciatori della pizza napoletana anche in Cile, Usa, Turchia, Romania, Repubblica Dominicana, Nuova Zelanda, Malesia, Canada, Australia, Regno Unito, Venezuela, Polonia, Colombia, Giappone, Grecia, Svizzera, Lituania, Francia, Brasile, Slovenia, Irlanda, Malta, Messico. E anche Dubai, Ucraina, Finlandia, Spagna, Hong Kong, Corea. Dall’8 al 10 luglio prossimi per iniziativa dell’associazione Napoli ospiterà le Olimpiadi della vera pizza napoletana, con la più grande sfida tra i pizzaioli veraci di tutto il mondo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.