L’olio toscano Igp Bolgheri nel menu di nove ristoranti

0
Igp Bolgheri

Top della costa degli etruschi, patto tra olivicoltori e ristoratori

L’olio “Toscano IGP Bolgheri” si potrà conoscere, degustare e apprezzare anche nei piatti dei menu di nove ristoranti top della Costa degli Etruschi grazie ad una stretta sinergia con le aziende olivicole. Presentato all’Osteria Del Tasso il progetto promosso dal Consorzio di Tutela dell’olio Toscano IGP per promuovere e valorizzare la nuova indicazione territoriale legata alla fama internazionale di Bolgheri. Il progetto, che a distanza nemmeno di un anno dalla sua nascita ha già dimostrato performance di adesione al disciplinare da parte delle aziende olivicole dell’areale bolgherese molto incoraggianti, è ora pronto per fare il passo successivo: entrare nelle cucine dei ristoranti. Alla presentazione erano presenti, oltre al Presidente del Consorzio di Tutela, Fabrizio Filippi, il sindaco di Castagneto Carducci, Sandra Scarpellini, il Presidente del Consorzio Doc Bolgheri e Doc Bolgheri Sassicaia, Albiera Antinori ed il Presidente di Terre dell’Etruria, Massimo Carlotti. “Abbiamo accolto un’altra sfida per il futuro. – ha spiegato il presidente del Consorzio Filippi – Il ruolo dei ristoranti è strategico per sostenere le produzioni agricole ed agroalimentari di qualità che esprimono il territorio racchiudendo in se gli elementi di tracciabilità, trasparenza, sicurezza, salute e sostenibilità. I ristoratori sono gli ambasciatori del gusto di un territorio, guide delle produzioni locali, ed è con loro che vogliamo fare questo percorso di valorizzazione della denominazione Toscano IGP Bolgheri”.

Il tour del gusto coinvolgerà inizialmente nove mete della ristorazione tra le più conosciute ed apprezzate tra Bolgheri, Marina di Castagneto, Marina di Bibbona e San Vincenzo: Sole e Luna, La Tana del Pirata, Vecchio Frantoio, Enoteca La Bolgherese, Osteria Del Tasso, Enoteca Tognoni, La Magona, La Pineta, Perla Del Mare. Ed altrettante aziende agricole che forniranno l’EVO IGP Toscano Bolgheri. Si tratta dell’azienda agricola Laghetto, Mulini di Segalari Società Agricola, Azienda agricola Persico Giovanni, Terre dei Ghelfi, Podere Vignanova, Podere Conca 196, Terre dell’Etruria, Antico Frantoio di Segalari di Serni Fabrizio e Guada al Tasso Marchesi Antinori.

L’obiettivo dell’iniziativa è favorire, anche attraverso l’utilizzo da parte dei ristoratori, la produzione e la commercializzazione dell’extravergine Toscano IGP, simbolo della dieta Mediterranea e primo olio a denominazione d’Italia secondo l’ultimo rapporto Qualivita.

Articolo precedenteEssere Cortese: uno stile nel segno del vino
Articolo successivoArriva Agricola, il mercato contadino itinerante del Vallo di Diano
Redazione di Eroi del Gusto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.