Arriva Agricola, il mercato contadino itinerante del Vallo di Diano

1
Agricola

Ogni sabato, a partire dal mese di luglio, dalle ore 8 alle 12:30

Ogni sabato, a partire dal 2 luglio, prenderà vita “Agricola”: il mercato contadino itinerante del Vallo di Diano. Ad ospitarlo, esclusivamente nel corso della mattinata e in luoghi centrali dei paesi coinvolti, saranno Sant’Arsenio, Sala Consilina, Teggiano e Montesano sulla Marcellana. Il progetto, firmato dal GAL Vallo di Diano, è allestito da Italia Eventi srl con il sostegno del PSR Campania 2014/2022 progetto di cooperazione CREA-MED.

L’obiettivo è creare un luogo fisico in cui piccole aziende agricole del Vallo di Diano e dei territori ad esso limitrofi possano incontrare i consumatori, proponendo un vero e proprio mercato a km zero basato sul valore aggiunto del rapporto diretto tra produttori e consumatori. “Sembra un progetto semplice ma non lo è, di per sé è già un risultato essere riusciti a mettere insieme tutti gli attori della filiera e aver coinvolto alcune amministrazioni locali che hanno subito mostrato grande disponibilità”, spiega Attilio Romano, presidente GAL Vallo di Diano.

“Il nostro obiettivo è promuovere il territorio e i suoi prodotti tipici e lo stiamo facendo sostenendo tutte le spese del progetto, dando gratuitamente alle aziende la possibilità di farsi conoscere e di raccontare i propri prodotti. Ora tocca anche ai consumatori fare la propria parte: scegliendo di vivere il mercato, le attività degustative che proporremo, ma anche facendo concretamente la spesa. È l’unico modo per assicurare un futuro alla nostra agricoltura”, conclude il presidente.

Anche nelle aree rurali, come quella del Vallo di Diano, spesso manca la cultura di fare la spesa direttamente nelle aziende agricole. “Agricola”, dunque, diventa un’opportunità per riavvicinarsi al fitto tessuto di piccole produzioni di qualità che non trovano spazio nella grande distribuzione.

Agricola

“Crediamo che una spesa più consapevole e più sana sia possibile, soprattutto alla luce dei due anni che abbiamo vissuto in maggiore stato di isolamento. E più di noi a soffrire sono state proprio le aziende agricole, le quali non sono più riuscite a trovare spazio. Ecco perché il GAL Vallo di Diano ha deciso di venir loro in soccorso, anche nel tentativo di sostenere una cultura della qualità e del territorio. C’è bisogno di accrescere orgoglio di appartenenza, prima di ogni cosa”, racconta il direttore del GAL Vallo di Diano, Italo Bianculli.

Il Vallo di Diano, area molto agricola e fertile della provincia di Salerno, rappresenta un bacino di circa 60 mila abitanti. “Agricola” mira a diventare un riferimento per tutti loro, così come per chi fosse in visita o di passaggio tra gli innumerevoli patrimoni storici, artistici e naturalistici della zona, affinché si possa comprendere l’importanza di un riavvicinamento al mondo rurale e la necessità di un sostegno fattivo e concreto.

Una ventina i produttori presenti ad ogni tappa, la quale ogni sabato mattina a partire da luglio, si muoverà tra i quattro comuni aderenti al progetto. A caratterizzare gli appuntamenti di luglio saranno degli show cooking dedicati alle tipicità locali e alle ricette della tradizione, coordinati e condotti dalla giornalista gastronomica Antonella Petitti, fondatrice del blogzine Rosmarinonews.it.

Il primo appuntamento è per sabato 2 luglio, dalle ore 8 alle ore 12:30, in Piazza Pica a Sant’Arsenio. Per l’occasione in cucina, tra consigli, idee da portare in tavola e racconti contadini, la produttrice Francesca Romano dell’Azienda Agricola Monterberry di Monte San Giacomo (SA).

Articolo precedenteL’olio toscano Igp Bolgheri nel menu di nove ristoranti
Articolo successivoVignaioli Indipendenti, numeri da record per l’undicesima edizione del mercato dei vini
Redazione di Eroi del Gusto

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.