Venezia DOC

0
uva

Il vino Venezia DOC è un vino prodotto nelle province di Treviso e Venezia nella Regione Veneto

La denominazione di origine controllata Venezia è riservata ai vini che rispondono alle condizioni ed ai requisiti prescritti dal disciplinare di produzione per le seguenti tipologie:

Rosso; Merlot; Cabernet Sauvignon; Cabernet franc; Chardonnay; Pinot grigio; Bianco Spumante; Bianco Frizzante; Rosato o rosè; Rosato o rosè spumante; Rosato o rosè frizzante.

I vini a denominazione di origine controllata Venezia con la specificazione di uno dei seguenti vitigni: Merlot, Cabernet Sauvignon, Cabernet franc, Chardonnay e Pinot grigio, è riservata ai vini ottenuti dalle uve provenienti dai vigneti aventi in ambito aziendale almeno l’85% dei corrispondenti vitigni. Possono concorrere, fino a un massimo del 15%, le uve di altri vitigni a bacca di colore analogo, non aromatici, idonei alla coltivazione per le province di Treviso e Venezia.

I vini a denominazione di origine controllata Venezia rosato o rosè (anche in versione spumante e frizzante) deve essere ottenuto dalle uve prodotte dai vigneti aventi, nell’ambito aziendale, la seguente composizione ampelografica:

Raboso Piave e/o Raboso veronese per almeno il 70%; Possono concorrere alla produzione di detto vino, le uve provenienti da altri vitigni non aromatici, idonee alla coltivazione per le province di Treviso e Venezia fino a un massimo del 30% iscritti nel Registro nazionale delle varietà di vite per uve da vino.

Il vino a denominazione di origine controllata Venezia rosso deve essere ottenuto dalle uve prodotte dai vigneti aventi, nell’ambito aziendale, la seguente composizione ampelografica:

Merlot per almeno il 50%; Possono concorrere alla produzione di detto vino, le uve provenienti da altri vitigni a bacca di colore analogo non aromatiche, idonee alla coltivazione per le province di Treviso e Venezia fino a un massimo del 50% iscritti nel Registro nazionale delle varietà di vite per uve da vino.

I vini a denominazione di origine controllata Venezia bianco frizzante e bianco spumante devono essere ottenuti dalle uve prodotte dai vigneti aventi, nell’ambito aziendale, la seguente composizione ampelografica:

Verduzzo friulano e/o Verduzzo trevigiano e/o Glera per almeno il 50%, possono concorrere alla produzione di detto vino fino ad un massimo del 50%, le uve provenienti da altri vitigni a bacca di colore analogo non aromatiche, idonei alla coltivazione per le province di Treviso e Venezia, iscritti nel Registro nazionale delle varietà di vite per uve da vino.

Le condizioni ambientali e di coltura dei vigneti destinati alla produzione dei vini a denominazione di origine controllata Venezia devono essere quelle tradizionali della zona, e comunque, atte a conferire alle uve ed al vino derivato le specifiche caratteristiche di qualità.

Venezia DOC

RegioneVeneto
ProvinciaTreviso e Venezia
DenominazioneVenezia DOC
Anno di registrazioneDOC dal 22/12/2010
TipologiaVenezia Chardonnay
Venezia Pinot grigio
Venezia Merlot
Venezia Cabernet franc
Venezia Cabernet Sauvignon
Venezia Rosato o rosé
Venezia Bianco spumante
Venezia Rosato o rosé spumante
Venezia Bianco frizzante
Venezia Rosato / rosè frizzante
Venezia Rosso
Base ampelograficaI vini a denominazione di origine controllata Venezia rosato o rosè (anche in versione spumante e frizzante) deve essere ottenuto dalle uve prodotte dai vigneti aventi, nell’ambito aziendale, la seguente composizione ampelografica:
Raboso Piave e/o Raboso veronese per almeno il 70%; Possono concorrere alla produzione di detto vino, le uve provenienti da altri vitigni non aromatici, idonee alla coltivazione per le province di Treviso e Venezia fino a un massimo del 30% iscritti nel Registro nazionale delle varietà di vite per uve da vino.
Il vino a denominazione di origine controllata Venezia rosso deve essere ottenuto dalle uve prodotte dai vigneti aventi, nell’ambito aziendale, la seguente composizione ampelografica:
Merlot per almeno il 50%; Possono concorrere alla produzione di detto vino, le uve provenienti da altri vitigni a bacca di colore analogo non aromatiche, idonee alla coltivazione per le province di Treviso e Venezia fino a un massimo del 50% iscritti nel Registro nazionale delle varietà di vite per uve da vino.
I vini a denominazione di origine controllata Venezia bianco frizzante e bianco spumante devono essere ottenuti dalle uve prodotte dai vigneti aventi, nell’ambito aziendale, la seguente composizione ampelografica:
Verduzzo friulano e/o Verduzzo trevigiano e/o Glera per almeno il 50%, possono concorrere alla produzione di detto vino fino ad un massimo del 50%, le uve provenienti da altri vitigni a bacca di colore analogo non aromatiche, idonei alla coltivazione per le province di Treviso e Venezia, iscritti nel Registro nazionale delle varietà di vite per uve da vino
Zona di raccolta uveTutto il territorio amministrativo delle province di Venezia e Treviso
ImbottigliamentoStesso territorio amministrativo delle zone di raccolta delle uve
Bottiglia e tappoI vini a denominazione di origine controllata Venezia fino a 5 litri devono essere immessi al consumo nelle tradizionali bottiglie di vetro, chiuse ad esclusione dei vini spumanti con tappo raso bocca.
Per i vini a denominazione di origine controllata Venezia immessi al consumo in bottiglie fino a 2 litri, ad esclusione dei vini spumanti, è ammesso l’utilizzo del tappo capsula a vite.
Inoltre per i vini a denominazione di origine controllata Venezia, ad esclusione delle tipologie spumante e frizzante, è consentito l’uso dei contenitori alternativi al vetro costituiti da un otre in materiale plastico pluristrato di polietilene e poliestere racchiuso in un involucro di cartone o di altro materiale rigido, nei volumi non inferiori a 2 litri
Articolo precedenteNasce in Campania la nuova associazione Asnapi – Associazione Nazionale Ape Italiana
Articolo successivoNasce il nuovo Manifesto del Cibo Selvaggio 2022

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.