Buoni e Belli – Sapori e valori del Lazio

0
belli e buoni

Il 13 novembre al via la prima edizione della rassegna online dedicata all’agroalimentare di qualità, alla salute e al turismo sostenibile. Accanto a Elab Eventi, Slow Food Roma e Capire per Prevenire

La bellezza del territorio e l’eccellenza dei prodotti agroalimentari ed enogastronomici del Lazio saranno il filo conduttore della prima edizione del progetto realizzato da Elab Eventi con la partecipazione di Slow Food Roma e Capire per Prevenire e in collaborazione con la Regione Lazio. L’appuntamento è online il 13 novembre dalle ore 11 per una maratona di attività che saranno messe in rete attraverso la galassia dei media “Buoni e Belli – Sapori e Valori del Lazio”.

belli e buoni

L’evento intende valorizzare e mettere in connessione i prodotti agroalimentari e la tipicità della tradizione enogastronomica con il paesaggio, l’arte e la cultura attraverso un’offerta integrata del territorio. Genuinità, bontà e sostenibilità si aggiungono al patrimonio paesaggistico, culturale e artistico che unitamente all’offerta di strutture ricettive di qualità consentono una piacevole evasione dallo stress e dalla routine quotidiana che si possono sintetizzare nell’espressione “turismo di prossimità”. Colline, litorali, borghi medievali e i dintorni delle città principali sono i luoghi in cui è custodito il respiro della tradizione regionale laziale che va dalla terra alla tavola, con lo sguardo rivolto a stili di vita etici, turismo sostenibile e scoperta del territorio.

belli e buoni

L’evento online del 13 novembre sarà articolato in attività divulgative quali talk e interviste oltre a videoreportage su eccellenze e tipicità girati nei territori di produzione a testimonianza di una grande biodiversità. Il pubblico avrà modo di scoprire il cibo, l’olio, il vino e i presìdi di Slow Food e di altre realtà d’eccellenza. Da Frascati nelle terre di Monte Porzio Catone passando per Fondi e per le pendici dei Monti Tiburtini e ancora con un viaggio del gusto in Sabina. Le tipicità di questi territori verranno presentate per voce dei produttori che, fra tradizione e innovazione, racconteranno tecniche produttive, storie d’impresa, valore e valori riferibili ai prodotti stessi. I produttori saranno protagonisti e magnifici testimonial della propria terra. Durante la rassegna verranno promossi i temi della biodiversità e gli stili di vita ispirati alla sostenibilità e alla Dieta Mediterranea, portatori di armonia e benefici reali alla persona. Uno spazio importante sarà dedicato anche al tema della prevenzione in relazione alla nutrizione consapevole.

belli e buoni

L’iniziativa nasce in seno all’Associazione no profit Elab Eventi costituita da tre professioniste del settore eventi e comunicazione impegnate nell’affermazione del ruolo della donna nella società. Alle 11 partirà l’evento di presentazione in diretta streaming moderato da Marina Ricci, a seguito del quale sarà diffusa in rete la maratona di video interviste e reportage del territorio. L’evento si potrà seguire in simulcast sul sito www.buoniebelli.eu, su Facebook, Instagram, YouTube e sulla piattaforma Streamyard.

La diretta vedrà la partecipazione di Elab Eventi che interverrà con Ofelia Nordio, Simona Gambino e Lucia Vigile. Fra i partner dell’evento saranno presenti: Paolo Venezia, Presidente Slow Food Roma; Enrica Onorati, Assessore all’Agricoltura, alla Promozione della Filiera e della Cultura del Cibo, Ambiente e Risorse Naturali della Regione Lazio; Mario Ciarla, Presidente Arsial; Giorgio Palmucci, Presidente ENIT; Stefano Arcieri, Presidente Capire per Prevenire; Antonella Minieri, Presidente Mida Academy; Paolo Morbidoni, Presidente Federazione Italiana delle Strade dell’Olio, del Vino e dei Sapori; Maurizio Di Marco, Presidente ACT – Accademia Creativa Turismo; Angelo Troiani, Chef stellato.

belli e buoni

Ofelia Nordio, la Presidente di Elab Eventi ha dichiarato: “La nostra è un’associazione senza fini di lucro fondata sui valori della solidarietà, della sussidiarietà e del bene comune. Promuove iniziative benefiche a sostegno della ricerca scientifica e del sociale, con particolare riguardo alle donne vittime di violenza e alle famiglie in difficoltà. In questo caso, intercettando un bisogno di riscatto da parte delle popolazioni del Lazio, abbiamo voluto promuovere un’iniziativa destinata a focalizzarsi sulle eccellenze di questa regione straordinaria e sul suo potenziale inesplorato. C’è bisogno di ottimismo per poter ripartire e noi siamo pronte a mettere la nostra organizzazione a favore dei territori concentrandoci sulla valorizzazione dei punti di forza e sul valore aggiunto di ogni realtà del nostro Paese”.

Simona Gambino, la Vicepresidente di Elab Eventi, event manager da oltre vent’anni, ha dichiarato: “Il nostro impegno sarà massimo a livello progettuale per creare sinergie che possano favorire i territori e le loro componenti produttive. Il nostro entusiasmo e la nostra voglia di essere coinvolgenti sta calamitando intorno a noi l’attenzione di importanti realtà. Con “Buoni e Belli” abbiamo creato un format destinato a valorizzare la qualità delle produzioni agroalimentari, i sapori della nostra cucina e le bellezze dei territori includendo anche il tema della salute che consideriamo strettamente correlato. Sapori e Valori del Lazio – ha concluso Simona Gambino – rientra perfettamente in questa logica di valorizzazione e promozione della qualità e del vivere bene”.

belli e buoni

Lucia Vigile, Amministratore di Elab Eventi, da anni impegnata nel sociale ha così commentato l’avvio delle attività: “Non sapevamo se saremmo riuscite a portare avanti questo progetto in mezzo a tutte le criticità di questo periodo. Ci siamo impegnate con grande determinazione mettendo in campo tutte le nostre risorse mentali ed esperienze. Con Buoni e Belli abbiamo sperimentato una modalità innovativa nel creare un evento online e devo dire che i materiali raccolti fino a oggi risultano essere di grande valore documentaristico. Lavorando a questo progetto – ha continuato Lucia Vigile – abbiamo avvertito lo stesso entusiasmo nei nostri partner che hanno scelto di affiancarci in questa impresa. E questo lavoro di squadra ci ha permesso di arrivare fin qui con un prodotto di comunicazione efficace destinato a essere divulgato attraverso il web, un prodotto che è stato concepito per il web”.

La curatrice culturale di “Buoni e Belli – Sapori e valori del Lazio” è la giornalista Marina Ricci (Vita Mediterranea wellness & lifestyle). Marina Ricci condurrà i talk e le interviste della rassegna: “Sono molto soddisfatta dei contributi raccolti in questo periodo – ha dichiarato – che testimoniano una realtà estremamente connotata dal punto di vista della varietà, ricca di straordinarie produzioni agroalimentari, una tradizione enogastronomica unica, un paesaggio vario e versatile. Nella giornata evento del 13 novembre presenteremo il Lazio come un premio per chi intende regalare a se stesso e alla propria famiglia un ritorno alla natura, ai sapori ma anche ai valori della tradizione, alla semplicità dove la possibilità di fare turismo in modo autentico ed esperienziale è garantita al 101 per cento. Il filo conduttore della kermesse è il gusto – ha continuato la curatrice dell’evento – un formidabile veicolo di scoperta dei territori, l’esperienza più memorabile che si possa fare quando si viaggia. Abbiamo voluto dimostrare che il Lazio è il luogo ideale per dare vita a una progettualità improntata al turismo sostenibile, uno modo per fare sviluppo dei territori tutelando l’ambiente e le comunità ospitanti. I contributi di valore del mondo medico-scientifico che vedremo confermano che la qualità a tavola è irrinunciabile se vogliamo fare prevenzione e stare in salute. Questo naturalmente non significa che la scelta della salubrità sia in antitesi con il gusto, anzi, i mondi da esplorare in cucina sono infiniti e seguono la creatività. Nello scegliere i propri stili di vita – ha concluso Marina Ricci – basta sostanzialmente ispirarsi alla Dieta Mediterranea che rappresenta non solo un grande modello nutrizionale, ma anche un modo di alimentarsi che non trascura il gusto e che si riferisce anche a un complesso di buone e semplici pratiche come il dormire bene, l’esposizione alla luce solare e il movimento”.

belli e buoni

Commentando l’evento, Paolo Venezia, Presidente di Slow Food Roma ha dichiarato: “Conoscere i prodotti di eccellenza del Lazio, riconoscere le varietà della frutta, dei legumi, degli ortaggi che si coltivano nelle nostre campagne, scoprire il lavoro dei casari e la passione dei vignaioli: tutto questo sarà possibile collegandosi alla piattaforma on line di Buoni e belli a partire dal 13 novembre. Avremo modo di scoprire nuovi itinerari turistici all’insegna dello slow travel e apprezzare il lavoro di tanti custodi della biodiversità che tutelano le varietà locali e aiutano a conservare il nostro meraviglioso paesaggio rurale. Slow Food Roma – ha poi concluso Venezia – racconterà con la voce dei produttori, dei pastori, degli osti e di coloro che ogni giorno si adoperano per un’agricoltura amica dell’ambiente e la valorizzazione dei suoi prodotti, la ricchezza dei territori laziali e la loro grande tradizione enogastronomica”.

Il panel dei relatori Slow Food che faranno parte di questo viaggio virtuale attraverso la biodiversità, gli straordinari paesaggi disegnati dall’agricoltura e i prodotti di eccellenza del Lazio è composto da Francesca Rocchi, Slow Food Italia Coalizione Clima; Vincenzo Mancino, Fondatore Pro Loco DOL (Denominazione di Origine Laziale); Eliana Vigneti Catalani, Cuoca dell’Alleanza e Roberto Perticaroli, Esperto di turismo sostenibile e guida turistica Slow Travel Turismo sostenibile nel Lazio.

Verranno intervistati i critici enogastronomici Antonio Paolini, curatore delle guide food del Gambero Rosso, e Marco Oreggia, editore e curatore di Flos Olei, la guida internazionale sull’olio extravergine di oliva giunta alla sua dodicesima edizione.

Tra gli esponenti della comunità medico-scientifica interverranno: Stefano Arcieri, Luigi Tarani e Salvatore Oliva della Sapienza Università di Roma; Pierluigi Innocenti di Assirem. A parlare di sport, salute e alimentazione sarà Alberto Villa, Responsabile Area eventi Fidal Servizi e Coordinatore del progetto Casa Atletica italiana.

Presenti massimi esperti di turismo sostenibile ed enogastronomico come Roberta Garibaldi dell’Università degli Studi di Bergamo, curatrice del Rapporto annuale sul Turismo Enogastronomico Italiano, e Maurizio di Marco, Presidente di ACT – Accademia Creativa Turismo e ideatore dello storico Master in Turismo Sostenibile e Responsabile, Ludovica Casellati, Direttore Viagginbici.com e Fondatrice di Luxury Bike Hotels.

Interverranno sulla tutela dell’impresa agroalimentare e del consumatore: Italo Saverio Trento, Direttore scientifico Fondazione Icsa; Giuseppe Nordio del Direttivo AIFOS e Barbara Domenicale, consulente del lavoro.

La rassegna Buoni e Belli – Sapori e valori del Lazio è realizzata con la partecipazione di Slow Food Roma e Capire per Prevenire; con il patrocinio di ENIT, Federazione Italiana delle Strade del Vino dell’Olio e dei Sapori, Fidal Servizi Sport Management, Casa Atletica Italiana, Aifos – Associazione Italiana Fornitori ed Operatori della Sicurezza sul Lavoro; in collaborazione con Regione Lazio, Lazio Crea, SLM – Studio Legale Minieri & Partners e Dott.ssa Barbara Domenicale Consulente del Lavoro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.