Formaggi delle razze in estinzione, serata da Alicella a Posillipo

0
alicella

Il ristorante di Napoli sposa i formaggi Vero-Filiera Sostenibile. Provolone del Monaco Dop e Pecorino Bagnolese protagonisti delle ricette dello chef Antonio Potenza

NAPOLI. I sapori della cucina di mare di Alicella, ritrovo posillipino per palati raffinati, si sposano con la linea di formaggi con il bollino Vero-Filiera Sostenibile. Mercoledì 10 luglio, nel ristorante di via Posillipo, lo chef di casa Antonio Potenza propone delle creazioni realizzate con Provolone del Monaco Dop e Pecorino Bagnolese, i due formaggi della regione Campania che hanno come obiettivo principale la salvaguardia delle razze che forniscono il latte per la loro realizzazione, entrambe in via di estinzione.

Provolone del Monaco Dop e Pecorino Bagnolese

La serata, fortemente voluta dal padrone di casa Salvatore Spiezia, è organizzata da Alimentale – Mangiare col cervello in collaborazione con la Gazzetta dei Sapori e vedrà la partecipazione di giornalisti ed esperti del settore. In apertura dell’evento prevista la consegna al titolare dell’attestato di autenticità del Consorzio di Tutela del Provolone del Monaco Dop. Un importante riconoscimento che afferma in maniera inequivocabile che Alicella serve ai propri clienti prodotto originale. Il diplomino sarà consegnato direttamente dal direttore il professore Vincenzo Peretti.

La serata si apre con una creazione dello chef di casa. L’aliciotto, che è anche un omaggio alla prossima dop in dirittura d’arrivo in Campania, quella della Colatura di Alici di Cetara. In un locale che si chiama Alicella del resto questo prodotto non può mancare. A fare il punto sul percorso del liquido ambrato della costiera amalfitana ci sarà la presidentessa dell’associazione Lucia Di Mauro.

Il piatto principe di questa estate infuocata del 2019 è la Nerano. L’interpretazione di Antonio Potenza è da applausi e da sola vale la pena della passeggiata a Posillipo. Zucchine, menta, Provolone del Monaco Dop di Alimentale Vero-Filiera Sostenibile. Più gli ingredienti segreti che rendono unico questa portata.

alicella

A seguire spazio al Pecorino Bagnolese. Anche qui una ricetta tradizionale viene interpretata in maniera magistrale per esaltare le caratteristiche del formaggio, sposandole a quelle del mare. Cozze e Pecorino, un classico. Ad illustrare le peculiarità del prodotto il consulente gastronomico di Alimentale Giuseppe Di Bernardo. Spazio alla fantasia di Antonio Potenza per il secondo piatto. Baccalà marinato con salsa tonkatsu, fritto in tempura su crudità di zucchine in salsa scapece. Altra delizia che sicuramente farà impazzire il palato.

Menù della serata

Assaggi di formaggio delle razze in via di estinzione. Aliciotto ripieno con colatura di alici di Cetara impantanato nel panko, su salsa di datterino giallo, polvere di Basilico e salsa yakiniku. Risotto cozze, salsa datteri o giallo, Pecorino Bagnolese, terreno di olive nere e polvere di pomodoro rosso e dragoncello. Spaghettone alla Nerano con Provolone del Monaco dop. Baccalà marinato in salsa tonkatzu, fritto in tempura su crudité di zucchine e salsa scapece. Dessert.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.