Doc Friuli & Friends 2019: sono 41 i vini top della Doc Friuli

0
Doc Friuli & Friends

Più di 100 le aziende partecipanti con oltre 300 campioni giudicati alla cieca da un panel di 12 giornalisti nazionali. Bilancio positivo per la seconda edizione dell’evento firmato dal Consorzio delle DOC–FVG

UDINE. Quarantuno vini classificati ai vertici su 304 campioni presentati. 34 aziende selezionate su 102 partecipanti. 9 varietà sul calice. Sono questi i numeri della seconda edizione di “Doc Friuli & Friends”, la due giorni promossa dal Consorzio delle DOC–Friuli Venezia Giulia che si è svolta presso Villa Nachini-Cabassi a Corno di Rosazzo (Udine) alla presenza di 12 esponenti della stampa di settore in veste di giudici degustatori. Ideata con l’obiettivo di valorizzare la produzione top di vini a DOC Friuli e delle DOC e DOCG Friuli Annia, Friuli Aquileia, Friuli Colli Orientali, Friuli Grave, Friuli Isonzo, Friuli Latisana, Carso, Collio, Picolit, Ramandolo, anche quest’anno la selezione ha dunque chiuso i battenti con un bilancio più che positivo, confermando ancora una volta la qualità indiscussa delle proposte enoiche regionali. Eccellenze che, non a caso, hanno catturato un notevole interesse tra i giornalisti coinvolti, chiamati a scegliere alla cieca i migliori e che ha visto in campo complessivamente 98 campioni di Friulano, il vino più rappresentato nel territorio, 77 di Pinot grigio, 36 di Malvasia, 30 di Ribolla Gialla, 18 di Traminer aromatico, 17 di Pinot bianco, 14 di Verduzzo Friulano, 13 di Picolit e 5 di Ramandolo.

“Questa annata di Doc Friuli & Friends – spiega il presidente del Consorzio delle DOC-FVG, Adriano Gigante – è stata particolarmente interessante perché ha dimostrato la bontà dell’iniziativa, collocandola ormai tra gli appuntamenti di riferimento a livello regionale e non solo, vista l’intensa partecipazione di alcuni dei rappresentanti dei media nazionali specializzati. Allo stesso tempo ha acceso ancora una volta i riflettori sulle nostre grandi denominazioni, esaltandone le capacità, le peculiarità e il forte legame con il territorio di riferimento. Guardando all’edizione appena passata, ad esempio, Picolit, Ramandolo e Verduzzo friulano sono stati particolarmente apprezzati e premiati con voti da 90 in su. Anche tra i vini fermi autoctoni, il Friulano e la Ribolla gialla hanno ottenuto ottimi riscontri sempre con etichette di punta da oltre 90 punti. All’interno delle varie tipologie, infine, molti vini della nuova DOC Friuli si sono inoltre piazzati ai vertici, segno di una buona qualità dell’ultima nata tra le DOC regionali”.

E proprio la qualità sarà il tratto distintivo dei 41 vini Top, pronti a sbarcare nella Città Eterna in veste di ambasciatori del Friuli Venezia Giulia enoico e dunque con l’intento di accrescere la conoscenza, rafforzare l’immagine e promuovere i vini a DOC Friuli o della regione, in linea con gli obiettivi di “Doc Friuli & Friends”. In cantiere, dunque, la partecipazione all’imminente edizione di Vinòforum – Lo spazio del gusto (14-23 giugno), dove wine lover e operatori potranno toccare con mano le migliori espressioni vitivinicole del Consorzio delle DOC–FVG nei banchi d’assaggio allestiti all’interno del Parco Tor di Quinto dal 19 al 23 giugno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.