Un consumo elevato di birra e vino accorcia la vita?

0
Vino

Il consumo elevato di birra e vino è sicuramente dannoso per la salute ma, da un recente studio, è emerso che tale pratica accorcia addirittura la vita. Fino a 4 anni in meno se si abusa di alcolici, ma qual è allora la giusta quantità da assumere?

Uno studio condotto dall’Università di Cambridge, finanziato in parte dalla British Heart Foundation, ha messo in relazione l’eccessivo consumo di alcolici con gravi problematiche quali ictus, insufficienza cardiaca e, addirittura, morte.

Lo studio (Condotto su più di 600mila persone, tenendo conto di alcune variabili come stile di vita, età  ed eventuali malattie) ha permesso di stabilire la quantità massima di alcolici da assumere. Parliamo di circa cinque bicchieri a settimana, nello specifico circa cinque pinte di birra al 4% e 5 bicchieri di vino, da 175ml, al 13%.

Al di sopra di questo limite, i dati ricavati son davvero preoccupanti. Infatti, è emerso che assumendo più di 10 bevande alcoliche a settimana, l’aspettativa di vita si riduce di uno o due anni, mentre per più di 18, l’aspettativa si ridurrebbe addirittura di quattro o cinque anni.

Tale studio va a contrastare le numerose teorie legate al consumo moderato di bevande alcoliche, come il vino. A quanto pare questa abitudine non aiuta l’apparato cardiocircolatorio ma, anzi, il rischio di sviluppare problematiche è nettamente superiore.

Come per ogni prodotto, solo un consumo moderato non apporta rischi alla salute.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.