Longevi 2021: mangiar bene per vivere a lungo

0
Giovanna Voria

Nata dall’idea della cuoca Giovanna Voria, è un calendario che ritrae 14 persone longeve del Cilento

8 donne e 6 uomini, con una età media di 100 anni. Sono i numeri che caratterizzano “Longevi 2021”, progetto nato da un’idea della cuoca cilentana Giovanna Voria, realizzato in collaborazione con la giornalista gastronomica Antonella Petitti, il blogzine Rosmarinonews.it e lo shop online Masilicò. “Lo scorso anno abbiamo voluto porre l’accento sulla biodiversità, un valore fondante sia per il Cilento che per il mangiar sano. Ecco perché, dopo essere uscite con il calendario Diverse che ritraeva le donne cilentane in agricoltura, ho pensato fosse giunto il momento di celebrare chi ha vissuto la fame e la guerra, rappresentando oggi il ponte con quel passato che ha reso la mia terra il luogo della Dieta Mediterranea”. Racconta Voria.

Longevi 2021 è un calendario che ritrae 14 longevi del Cilento. Dagli 83 anni di Delia Morinelli a Pollica, la cuoca di Ancel Keys e la più giovane del gruppo, fino ai 109 anni di Rosina De Vita a Moio della Civitella. Dai 101 anni di Giuseppina Sarnelli ad Ogliastro Cilento ad Angela Mollo di 101 anni a Cicerale, passando ad Antonietta Corrente di 97 anni e a Virgilio Manzo e Velia Nese di 93 e 92 anni, a Giulio Ruggiero di 103 anni, a Giorgio Carpinelli di 101 anni, a Rosa Cortazzo di 100 anni a Vallo della Lucania, a Luigi Siano di 106 anni ad Agropoli, a Felice Magliano di 107 anni a San Giovanni a Piro e a Michele Nigro e Consiglia Smiraglia di 102 e 92 anni ad Agropoli. Nel mezzo storie affascinanti, racconti della guerra, ma anche di un tempo diverso in cui la convivialità era più semplice e più sentita. Matrimoni, figli, sacrifici, lavori pesanti, ma soprattutto un benessere psicofisico che rappresenta, a pieno, la magia del Cilento.

“Sono stati tanti gli studiosi che si sono recati nel Cilento per studiare uno stile di vita eccezionale, comune solo a poche altre aree del mondo. I più celebri sono stati senz’altro Ancel Keys e Jeremiah Stamler, ma non sono stati gli unici. La piramide alimentare è diventata una guida per vivere bene e a lungo. Anche se l’occasione è stata utile per approfondire il tema e comprendere che, oltre a mangiar sano e fare una vita attiva, è anche importante non eccedere mai. Meno e meglio, grazie a Longevi ed alle ricerche ed ai racconti raccolti nel periodo di lavorazione, ho potuto trovare conferma di quella che era già una mia convinzione”. Spiega Antonella Petitti.

12 mesi, 12 ritratti di longevi durante la loro vita quotidiana, nelle loro case, circondati dalle loro famiglie, grazie agli emozionanti scatti della fotografa Roberta Voto. Un progetto che intende essere un messaggio. Mangiar bene è il primo grande passo per star bene e necessita di consapevolezza e conoscenza del cibo che si porta in tavola, nonché del territorio che si vive.

“Abbiamo sostenuto volentieri Giovanna ed Antonella in questo nuovo progetto perché siamo convinti che il Cilento sia magico e rappresenti uno straordinario patrimonio ambientale, culturale e gastronomico. Ragion per cui anche noi produciamo lì i nostri prodotti e crediamo fortemente nelle sue potenzialità”. Conclude Osvaldo Pierro di Masilicò.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.