Alto Mincio IGT

0
uva

Il vino Alto Mincio IGT è un vino prodotto nella provincia di Mantova nella Regione Lombardia

L’indicazione geografica tipica Alto Mincio, accompagnata o meno dalle specificazioni previste dal presente disciplinare di produzione, è riservata ai mosti e ai vini che rispondono alle condizioni e ai requisiti in appresso indicati.

L’indicazione geografica tipica Alto Mincio è riservata ai seguenti vini:

bianchi, anche nelle tipologie frizzante e passito;

rossi, anche nelle tipologie frizzante, passito e novello;

rosati, anche nella tipologia frizzante.

I vini a indicazione geografica tipica Alto Mincio bianchi, rossi e rosati devono essere ottenuti da uve provenienti da vigneti composti, nell’ambito aziendale, da uno o più vitigni idonei alla coltivazione nella Regione Lombardia, a bacca di colore corrispondente.

L’indicazione geografica tipica Alto Mincio, con la specificazione di uno dei seguenti vitigni Merlot, Cabernet, Sangiovese, Rondinella, Molinara, Chardonnay, Pinot Bianco, Pinot grigio, Sauvignon, Riesling b., Garganega, Pinot nero anche vinificato in bianco, Riesling italico è riservata ai vini ottenuti da uve provenienti da vigneti composti, nell’ambito aziendale, per almeno l’85% dai corrispondenti vitigni.

Possono concorrere, da sole o congiuntamente, alla produzione dei mosti e vini sopra indicati, le uve dei vitigni, non aromatici, provenienti da vitigni idonei alla coltivazione nella Regione Lombardia, fino a un massimo del 15%.

Il vino ottenuto dai vitigni Cabernet sauvignon e Cabernet franc da soli o congiuntamente, può essere designato come Cabernet; analogamente il vino ottenuto dai vitigni Riesling b. e Riesling italico, da soli o congiuntamente, può essere designato come Riesling.

Tali vini possono essere prodotti anche nella tipologia frizzante.

Le condizioni ambientali e di coltura dei vigneti destinati alla produzione dei vini devono essere quelle tradizionali della zona.

Alto Mincio IGT

RegioneLombardia
ProvinciaMantova
DenominazioneAlto Mincio IGT
Anno di registrazioneDOC dal 18.11.1995
TipologiaBianchi, anche nelle tipologie frizzante e passito;
Rossi, anche nelle tipologie frizzante, passito e novello;
Rosati, anche nella tipologia frizzante.
Base ampelograficaL'indicazione geografica tipica Alto Mincio, con la specificazione di uno dei seguenti vitigni Merlot, Cabernet, Sangiovese, Rondinella, Molinara, Chardonnay, Pinot Bianco, Pinot grigio, Sauvignon, Riesling b., Garganega, Pinot nero anche vinificato in bianco, Riesling italico è riservata ai vini ottenuti da uve provenienti da vigneti composti, nell'ambito aziendale, per almeno l'85% dai corrispondenti vitigni.
Possono concorrere, da sole o congiuntamente, alla produzione dei mosti e vini sopra indicati, le uve dei vitigni, non aromatici, provenienti da vitigni idonei alla coltivazione nella Regione Lombardia, fino a un massimo del 15%.
Il vino ottenuto dai vitigni Cabernet sauvignon e Cabernet franc da soli o congiuntamente, può essere designato come Cabernet; analogamente il vino ottenuto dai vitigni Riesling b. e Riesling italico, da soli o congiuntamente, può essere designato come Riesling
Zona di raccolta uveCastiglione delle Stiviere, Cavriana, Monzambano, Ponti sul Mincio, Solferino e Volta Mantovana
ImbottigliamentoStesso territorio amministrativo delle zone di raccolta delle uve
Bottiglia e tappoN/S
Articolo precedenteOlio extravergine d’oliva e mozzarella di Bufala: un matrimonio d’amore
Articolo successivoUnionbirrai: no alla “superlega” dei birrifici artigianali italiani

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.