Cinque Terre e Cinque Terre Sciacchettrà DOC

0

Il vino Cinque Terre e Cinque Terre Sciacchettrà DOC è un vino prodotto nella provincia di La Spezia nella Regione Liguria

Le denominazioni di origine controllata Cinque Terre anche con l’eventuale specificazione delle seguenti sottozone: Costa de Sera, Costa de Campu, Costa da Posa e Cinque Terre Sciacchetrà anche nelle tipologie Passito e Riserva è riservata ai vini bianchi ed ai vini bianchi passiti, che rispondono alle condizioni e ai requisiti prescritti dal disciplinare di produzione.

I vini devono essere ottenuti dalle uve prodotte dai vigneti aventi nell’ambito aziendale, la seguente composizione ampelografica: Vitigni principali: Bosco per almeno il 40%. Possono concorrere alla produzione di detti vini anche le uve provenienti dai vitigni Albarola e Vermentino presenti nei vigneti, da soli o congiuntamente, fino ad un massimo del 40%. Vitigni complementari: quelli idonei per la provincia della Spezia fino ad un massimo del 20%.

Le condizioni ambientali e di coltura dei vigneti destinati alla produzione dei vini Cinque Terre e Cinque Terre Sciacchetrà e delle relative sottozone devono essere quelle normali della zona e, atte a conferire alle uve ed ai vini derivati le specifiche caratteristiche di qualità.

Cinque Terre e Cinque Terre Sciacchettrà DOC

RegioneLiguria
ProvinciaLa Spezia
DenominazioneCinque Terre e Cinque Terre Sciacchettrà DOC
Anno di registrazioneDOC dal 29.05.1973
TipologiaCinque Terre
Cinque Terre Costa de Sera
Cinque Terre Costa de Campu
Cinque Terre Costa da Posa
Cinque Terre Sciacchetrà
Cinque Terre Sciacchetrà Riserva
Base ampelograficaVitigni principali: Bosco per almeno il 40%. Possono concorrere alla produzione di detti vini anche le uve provenienti dai vitigni Albarola e Vermentino presenti nei vigneti, da soli o congiuntamente, fino ad un massimo del 40%. Vitigni complementari: quelli idonei per la provincia della Spezia fino ad un massimo del 20%
Zona di raccolta uveInteri comuni di Riomaggiore, Vernazza e Monterosso nonché parte del territorio del comune di La Spezia, denominato Tramonti di Biassa e Tramonti di Campiglia
ImbottigliamentoStesso territorio amministrativo delle zone di raccolta delle uve
Bottiglia e tappoI vini devono essere immessi al consumo confezionati in bottiglie di vetro di forma renana, borgognotta e bordolese con capacità da l. 0,250 a l. 0,750. Non sono ammesse le chiusure con tappi a corona, capsule a strappo od altre chiusure analoghe. È ammessa la chiusura a vite per le bottiglie di capacità fino a l. 0,375
Articolo precedenteDecanter World Wine Awards, medaglie per la collina dei ciliegi
Articolo successivoVino x Roma, alle Cascate dell’Eur all’insegna della sostenibilità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.