Lo Scarpariello Sbagliato

0

Lo Scarpariello Sbagliato è una ricetta che si ispira alla tradizione con delle varianti interessanti come lo zenzero.

È nato per caso da due piatti che preparavo ad un evento di pasta fresca fatta a mano con il mio blend di farine di mulino biologico macina a pietra degli Appennini Meridionali.

Avendo voglia di qual cosa di diverso con gli ingredienti a disposizione creai questo piatto, pepe tostato, doppia consistenza di pomodoro e zenzero grattugiato.

Scarpariello sbagliato
Porzioni: 3 persone
Chef: Arturo Pagano
Ingredienti
  • Spaghetti o tagliatelle Non all'uovo
  • 150 gr. Pomodori datterini
  • 500 gr. Filetto di pomodoro San Marzano
  • 60 gr. Olio Evo
  • q.b. Pepe nero in grano
  • 150 gr. Parmiggiano Reggiano Stagionato 24 mesi
  • 150 gr. Pecorino Romano Stagionato
  • q.b. Radice di zenzero Grattugiata al momento
Istruzioni
  1. Per il sugo:

    Prendere una casseruola di 25 cm e metterla sul fuoco a fiamma bassa, mettere l’aglio in camicia (con tutta la buccia) ed aggiungere olio Evo, facendolo soffriggere senza mai alzare la fiamma.

    Dopo qualche minuto aggiungere il filetto di pomodoro e portarlo ad ebollizione. Aggiungere i datterini tagliati in quattro, salare quanto basta e aggiungete un po' di acqua di cottura calda della pasta. Lasciare sul fuoco ancora 10 minuti e spegnete. Togliere l'aglio dal sugo e aggiungere un paio di foglie di basilico.

  2. Per la pasta:

    Portate a bollore l'acqua e salate, calcolare il tempo di cottura della pasta che si sceglie. Alzare la pasta e porla in una padella preriscaldata a fuoco basso dove avete tostato il pepe per 1 minuto.

    Con un mestolo aggiungere il sugo e spadellare la pasta aiutandosi con un po' di acqua di cottura, girare e aggiungere i formaggi grattugiati. Saltare velocemente fino a creare una crema, spegnere e grattugiare un po' di zenzero fresco.

    Girate e servire velocemente.

Arturo Pagano ChefArt Specialità campane

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.