Monica di Sardegna DOC

0
uva

Il vino Monica di Sardegna DOC è un vino prodotto nelle province di Cagliari, Nuoro, Oristano e Sassari nella Regione Sardegna

La denominazione di origine controllata Monica di Sardegna è riservata ai vini rossi che rispondono alle condizioni e ai requisiti stabiliti nel disciplinare di produzione per le seguenti tipologie: Monica di Sardegna, Monica di Sardegna superiore e Monica di Sardegna frizzante.

I vini devono essere ottenuti dalle uve provenienti da vigneti composti in ambito aziendale, dal vitigno Monica almeno per l’85%.

Possono concorrere altri vitigni a bacca nera, non aromatici, idonei alla coltivazione nella regione Sardegna, fino ad un massimo del 15%.

Le condizioni ambientali e di coltura dei vigneti destinati alla produzione dei vini a DOC Monica di Sardegna devono essere quelle tradizionali della zona e comunque atte a conferire alle uve ed ai vini le specifiche caratteristiche di qualità.

Sono pertanto da considerarsi esclusi i terreni male esposti e quelli di debole spessore derivanti da rocce compatte, le dune attuali, i terreni salsi, quelli derivanti da alluvioni recenti interessati dalla falda freatica ed infine i terreni situati oltre i 750 metri s.l.m.

Monica di Sardegna DOC

RegioneSardegna
ProvinciaCagliari, Nuoro, Oristano e Sassari
DenominazioneMonica di Sardegna DOC
Anno di registrazioneDOC dal 01.09.1972
TipologiaMonica di Sardegna
Monica di Sardegna superiore
Monica di Sardegna frizzante
Base ampelograficaVitigno Monica almeno per l’85%.
Possono concorrere altri vitigni a bacca nera, non aromatici, idonei alla coltivazione nella regione Sardegna, fino ad un massimo del 15%
Zona di raccolta uveLe uve devono essere prodotte nell'ambito territoriale della regione Sardegna
ImbottigliamentoStesso territorio amministrativo delle zone di raccolta delle uve
Bottiglia e tappoI vini a DOC Monica di Sardegna, ai fini dell'immissione al consumo, debbono essere confezionati solo in recipienti di vetro di foggia tale da qualificare un vino di pregio, chiusi con tappo di sughero raso bocca. Tuttavia, per le bottiglie di contenuto inferiore e/o uguale a lt 0,750, ad esclusione della tipologia Superiore è ammesso il tappo a vite od analoga chiusura ammessa dalla normativa vigente, ad esclusione del tappo a corona

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.