Moscato di Sardegna DOC

0

Il vino Moscato di Sardegna DOC è un vino prodotto nelle province di Cagliari, Oristano, Sassari, Nuoro, Medio Campidano, Ogliastra, Olbia-Tempio, Carbonia-Iglesias nella Regione Sardegna

La denominazione di origine controllata Moscato di Sardegna è riservata ai vini che rispondono alle condizioni ed ai requisiti stabiliti nel disciplinare di produzione nelle seguenti tipologie: Moscato di Sardegna bianco; Moscato di Sardegna passito; Moscato di Sardegna da uve stramature e Moscato di Sardegna spumante.

I vini a DOC Moscato di Sardegna devono essere ottenuti dalle uve provenienti dai vigneti composti in ambito aziendale dal vitigno Moscato bianco.

È ammessa la presenza di uve provenienti da vitigni a bacca bianca, fino ad un massimo del 10%, idonei alla coltivazione nella Regione Sardegna.

Le condizioni ambientali e di coltura delle uve destinate alla produzione dei vini devono essere quelle tradizionali della zona e, comunque, atte a conferire alle uve, al mosto ed al vino derivati le specifiche caratteristiche.

Moscato di Sardegna DOC

RegioneSardegna
ProvinciaCagliari, Oristano, Sassari, Nuoro, Medio Campidano, Ogliastra, Olbia-Tempio, Carbonia-Iglesias
DenominazioneMoscato di Sardegna DOC
Anno di registrazioneDOC dal 13.12.1979
TipologiaMoscato di Sardegna bianco
Moscato di Sardegna passito
Moscato di Sardegna da uve stramature
Moscato di Sardegna spumante
Base ampelograficaVitigno Moscato bianco.
È ammessa la presenza di uve provenienti da vitigni a bacca bianca, fino ad un massimo del 10%, idonei alla coltivazione nella Regione Sardegna
Zona di raccolta uveAmbito territoriale della Regione Sardegna
ImbottigliamentoStesso territorio amministrativo delle zone di raccolta delle uve
Bottiglia e tappoI vini possono essere immessi al consumo soltanto in bottiglie di vetro consone, ai caratteri di un vino di pregio e chiuse con tappo in sughero o altre chiusure consentite dalle norme vigenti, ad eccezione delle tipologie da uve stramature e «passito» per le quali sono consentite bottiglie di capacità non superiore a 0,750 litri.
L’utilizzo del tappo a vite è consentito esclusivamente per la chiusura delle bottiglie di capacità di 0,375 litri.
Per il confezionamento dei vini spumanti non è consentito l’utilizzo del tappo a fungo di plastica

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.