Terre del Colleoni o Colleoni DOC

0
uva

Il vino Terre del Colleoni o Colleoni DOC è un vino prodotto nella provincia di Bergamo nella Regione Lombardia

La denominazione di origine controllata Terre del Colleoni o Colleoni è riservata ai vini che rispondono alle condizioni e ai requisiti del disciplinare di produzione per le seguenti tipologie: Terre del Colleoni o Colleoni Pinot Bianco (anche nelle versioni Spumante e Frizzante); Terre del Colleoni o Colleoni Pinot Grigio (anche nelle versioni Spumante e Frizzante); Terre del Colleoni o Colleoni Chardonnay (anche nelle versioni Spumante e Frizzante); Terre del Colleoni o Colleoni Incrocio Manzoni (anche nelle versioni Spumante e Frizzante); Terre del Colleoni o Colleoni Moscato Giallo (anche nella versione Frizzante); Terre del Colleoni o Colleoni Moscato Giallo Passito; Terre del Colleoni o Colleoni Schiava (da Schiava Nera) (anche nella versione Frizzante); Terre del Colleoni o Colleoni Merlot (anche nella versione Novello e Frizzante); Terre del Colleoni o Colleoni Marzemino (anche nella versione Frizzante); Terre del Colleoni o Colleoni Cabernet (da Cabernet Sauvignon) (anche nella versione Novello e Frizzante); Terre del Colleoni o Colleoni Franconia (anche nella versione Novello e Frizzante); Terre del Colleoni o Colleoni Incrocio Terzi (anche nella versione Novello e frizzante); Terre del Colleoni o Colleoni Spumante.

I vini a denominazione di origine controllata Terre del Colleoni o Colleoni devono essere ottenuti esclusivamente mediante la vinificazione delle uve prodotte da vigneti che nell’ambito aziendale presentino la seguente composizione ampelografica:

Terre del Colleoni o Colleoni Pinot Bianco:

Pinot bianco per almeno l’85%; altri vitigni a bacca bianca, idonei alla coltivazione per la Regione Lombardia, fino ad un massimo del 15%.

Terre del Colleoni o Colleoni Chardonnay:

Chardonnay per almeno l’85%; altri vitigni a bacca bianca, idonei alla coltivazione per la Regione Lombardia, fino ad un massimo del 15%.

Terre del Colleoni o Colleoni Incrocio Manzoni:

Incrocio Manzoni per almeno l’85%; altri vitigni a bacca bianca, idonei alla coltivazione per la Regione Lombardia, fino ad un massimo del 15%.

Terre del Colleoni o Colleoni Moscato Giallo:

Moscato Giallo per almeno l’85%; altri vitigni a bacca bianca, idonei alla coltivazione per la Regione Lombardia, fino ad un massimo del 15%.

Terre del Colleoni o Colleoni Pinot Grigio:

Pinot Grigio per almeno l’85%; altri vitigni a bacca bianca, idonei alla coltivazione per la Regione Lombardia, fino ad un massimo del 15%.

Terre del Colleoni o Colleoni Schiava:

Schiava per almeno l’85%; altri vitigni a bacca rossa idonei alla coltivazione per la Regione Lombardia, presenti nei vigneti fino a un massimo del 15%.

Terre del Colleoni o Colleoni Merlot:

Merlot per almeno l’85%; altri vitigni a bacca rossa idonei alla coltivazione per la Regione Lombardia, presenti nei vigneti fino a un massimo del 15%.

Terre del Colleoni o Colleoni Cabernet Sauvignon:

Cabernet Sauvignon per almeno l’85%; altri vitigni a bacca rossa idonei alla coltivazione per la Regione Lombardia, presenti nei vigneti fino a un massimo del 15%.

Terre del Colleoni o Colleoni Franconia:

Franconia per almeno l’85%; altri vitigni a bacca rossa idonei alla coltivazione per la Regione Lombardia, presenti nei vigneti fino a un massimo del 15%.

Terre del Colleoni o Colleoni Incrocio Terzi:

Incrocio Terzi per almeno 85%; altri vitigni a bacca rossa idonei alla coltivazione per la Regione Lombardia, presenti nei vigneti fino a un massimo del 15%.

Terre del Colleoni o Colleoni Marzemino:

Marzemino per almeno l’85%; altri vitigni a bacca rossa idonei alla coltivazione per la Regione Lombardia, presenti nei vigneti fino a un massimo del 15%.

La denominazione di origine controllata Terre dei Colleoni o Colleoni tipologia Spumante è riservata i vini ottenuti dalle uve dei vitigni Chardonnay e/o Pinot bianco e/o Pinot nero e/o Incrocio Manzoni e/o Pinot Grigio.

I vini ottenuti dalle uve dei vigneti iscritti allo schedario viticolo Terre del Colleoni Moscato Giallo o Colleoni Moscato Giallo possono essere elaborati nella versione passito.

La denominazione di origine controllata Terre dei Colleoni o Colleoni tipologia novello è riservata ai vini ottenuti dalle uve dei vitigni a bacca rossa ad esclusione dei vitigni Schiava e Marzemino.

Le condizioni ambientali e di coltura dei vigneti destinati alla produzione dei vini Terre del Colleoni o Colleoni devono essere quelle tradizionali della zona e, comunque, atte a conferire alle uve e ai vini derivati le specifiche caratteristiche di qualità.

È consentita l’irrigazione di soccorso.

Terre del Colleoni o Colleoni DOC

RegioneLombardia
ProvinciaBergamo
DenominazioneTerre del Colleoni o Colleoni DOC
Anno di registrazioneDOC dal 21.02.2011
TipologiaTerre del Colleoni o Colleoni Pinot Bianco
Terre del Colleoni o Colleoni Pinot Bianco Spumante
Terre del Colleoni o Colleoni Pinot Bianco Frizzante
Terre del Colleoni o Colleoni Pinot Grigio
Terre del Colleoni o Colleoni Pinot Grigio Spumante
Terre del Colleoni o Colleoni Pinot Grigio Frizzante
Terre del Colleoni o Colleoni Chardonnay
Terre del Colleoni o Colleoni Chardonnay Spumante
Terre del Colleoni o Colleoni Chardonnay Frizzante
Terre del Colleoni o Colleoni Incrocio Manzoni
Terre del Colleoni o Colleoni Incrocio Manzoni Spumante
Terre del Colleoni o Colleoni Incrocio Manzoni Frizzante
Terre del Colleoni o Colleoni Moscato Giallo
Terre del Colleoni o Colleoni Moscato Giallo Frizzante
Terre del Colleoni o Colleoni Schiava Frizzante
Terre del Colleoni o Colleoni Moscato Giallo Passito
Terre del Colleoni o Colleoni Schiava
Terre del Colleoni o Colleoni Merlot
Terre del Colleoni o Colleoni Merlot Frizzante
Terre del Colleoni o Colleoni Marzemino
Terre del Colleoni o Colleoni Marzemino Frizzante
Terre del Colleoni o Colleoni Cabernet
Terre del Colleoni o Colleoni Cabernet Frizzante
Terre del Colleoni o Colleoni Franconia
Terre del Colleoni o Colleoni Franconia Frizzante
Terre del Colleoni o Colleoni Incrocio Terzi
Terre del Colleoni o Colleoni Incrocio Terzi Frizzante
Terre del Colleoni o Colleoni Novello
Terre del Colleoni o Colleoni Spumante
Base ampelograficaTerre del Colleoni o Colleoni Pinot Bianco:
Pinot bianco per almeno l’85%; altri vitigni a bacca bianca, idonei alla coltivazione per la Regione Lombardia, fino ad un massimo del 15%.
Terre del Colleoni o Colleoni Chardonnay:
Chardonnay per almeno l’85%; altri vitigni a bacca bianca, idonei alla coltivazione per la Regione Lombardia, fino ad un massimo del 15%.
Terre del Colleoni o Colleoni Incrocio Manzoni:
Incrocio Manzoni per almeno l’85%; altri vitigni a bacca bianca, idonei alla coltivazione per la Regione Lombardia, fino ad un massimo del 15%.
Terre del Colleoni o Colleoni Moscato Giallo:
Moscato Giallo per almeno l’85%; altri vitigni a bacca bianca, idonei alla coltivazione per la Regione Lombardia, fino ad un massimo del 15%.
Terre del Colleoni o Colleoni Pinot Grigio:
Pinot Grigio per almeno l’85%; altri vitigni a bacca bianca, idonei alla coltivazione per la Regione Lombardia, fino ad un massimo del 15%.
Terre del Colleoni o Colleoni Schiava:
Schiava per almeno l’85%; altri vitigni a bacca rossa idonei alla coltivazione per la Regione Lombardia, presenti nei vigneti fino a un massimo del 15%.
Terre del Colleoni o Colleoni Merlot:
Merlot per almeno l’85%; altri vitigni a bacca rossa idonei alla coltivazione per la Regione Lombardia, presenti nei vigneti fino a un massimo del 15%.
Terre del Colleoni o Colleoni Cabernet Sauvignon:
Cabernet Sauvignon per almeno l’85%; altri vitigni a bacca rossa idonei alla coltivazione per la Regione Lombardia, presenti nei vigneti fino a un massimo del 15%.
Terre del Colleoni o Colleoni Franconia:
Franconia per almeno l’85%; altri vitigni a bacca rossa idonei alla coltivazione per la Regione Lombardia, presenti nei vigneti fino a un massimo del 15%.
Terre del Colleoni o Colleoni Incrocio Terzi:
Incrocio Terzi per almeno 85%; altri vitigni a bacca rossa idonei alla coltivazione per la Regione Lombardia, presenti nei vigneti fino a un massimo del 15%.
Terre del Colleoni o Colleoni Marzemino:
Marzemino per almeno l’85%; altri vitigni a bacca rossa idonei alla coltivazione per la Regione Lombardia, presenti nei vigneti fino a un massimo del 15%.
La denominazione di origine controllata Terre dei Colleoni o Colleoni tipologia Spumante è riservata i vini ottenuti dalle uve dei vitigni Chardonnay e/o Pinot bianco e/o Pinot nero e/o Incrocio Manzoni e/o Pinot Grigio.
I vini ottenuti dalle uve dei vigneti iscritti allo schedario viticolo Terre del Colleoni Moscato Giallo o Colleoni Moscato Giallo possono essere elaborati nella versione passito.
La denominazione di origine controllata Terre dei Colleoni o Colleoni tipologia novello è riservata ai vini ottenuti dalle uve dei vitigni a bacca rossa ad esclusione dei vitigni Schiava e Marzemino
Zona di raccolta uveIntero territorio amministrativo dei comuni di Predore, Sarnico, Viadanica, Adrara S.Rocco, Adrara S. Martino, Foresto Sparso, Villongo, Gandosso, Credaro, Castelli Calepio, Grumello del Monte, Chiuduno, Carobbio degli Angeli, Zandobbio, Trescore Balneario, Luzzana, Entratico, Vigano S. Martino, Borgo di Terzo, Berzo San Fermo, Pradalunga, Cenate Sopra, Cenate Sotto, S.Paolo D’argon, Seriate, Brusaporto, Bagnatica,
Montello, Costa Mezzate, Bolgare, Telgate, Gorle e Pedrengo Gorlago, Albano S. Alessandro,
Torre De’ Roveri, Scanzorosciate, Villa di Serio, Nembro, Alzano Lombardo, Ranica, Torre
Boldone, Bergamo, Ponteranica, Sorisole, Villa D’Almè, Almenno S. Salvatore, Almenno S.
Bartolomeo, Palazzago, Caprino Bergamasco, Cisano Bergamasco, Pontida, Villa D’Adda, Calusco D’Adda, Terno D’Isola, Chignolo D’Isola, Bonate Sotto, Bonate Sopra, Ponte San Pietro, Presezzo, Brembate Sopra, Mapello, Sotto il Monte Giovanni XXIII, Carvico, Ambivere, Barzana, Paladina, Valbrembo, Almè, Mozzo, Curno
ImbottigliamentoStesso territorio amministrativo delle zone di raccolta delle uve
Bottiglia e tappoPer la tappatura della Tipologia Spumante, è obbligatorio il tappo di sughero a fungo, con
tradizionale ancoraggio a gabbietta
Articolo precedenteIl Consorzio Tutela Formaggio Asiago promuove le lunghe stagionature
Articolo successivoSi aprono le 13 porte, Vico Equense si proietta verso un turismo alternativo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.