Valdinievole DOC

0
uva

Il vino Valdinievole DOC è un vino prodotto nella provincia di Pistoia nella Regione Toscana

La denominazione di origine controllata Valdinievole è riservata ai vini che rispondono alle condizioni ed ai requisiti stabiliti dal disciplinare di produzione per le seguenti tipologie: Bianco, Bianco superiore, Rosso, Rosso superiore, Sangiovese e Vinsanto / Vin Santo.

I vini a denominazione di origine controllata Valdinievole devono essere ottenuti dalle uve prodotte dai vigneti aventi, nell’ambito aziendale, le seguenti composizioni ampelografiche:

Valdinievole Bianco:

Trebbiano toscano minimo 70%. Possono concorrere alla produzione di detto vino le uve dei vitigni a bacca bianca, idonei alla coltivazione nella Regione Toscana, da soli o congiuntamente, nella misura massima del 30%.

Valdinievole Bianco superiore:

Trebbiano toscano minimo 70%. Possono concorrere alla produzione di detto vino le uve dei vitigni a bacca bianca, idonei alla coltivazione nella Regione Toscana, da soli o congiuntamente, nella misura massima del 30%.

Valdinievole Rosso:

Sangiovese: minimo 35%, Canaiolo nero minimo 20%. Sangiovese e Canaiolo congiuntamente devono raggiungere minimo il 70%. Possono concorrere alla produzione di detto vino altri vitigni, idonei alla coltivazione per la Regione Toscana, per un massimo del 30% purché i vitigni a bacca bianca non superino il 10% del totale.

Valdinievole Rosso superiore:

Sangiovese: minimo 35%, Canaiolo nero minimo 20%. Sangiovese e Canaiolo congiuntamente devono raggiungere minimo il 70%. Possono concorrere alla produzione di detto vino altri vitigni, idonei alla coltivazione per la Regione Toscana, per un massimo del 30%.

Valdinievole Sangiovese:

Sangiovese: minimo 85%. Possono concorrere alla produzione di detto vino altri vitigni, idonei alla coltivazione per la Regione Toscana, per un massimo del 15% purché i vitigni a bacca bianca non superino il 5% del totale.

Valdinievole Vinsanto / Vin Santo

Trebbiano toscano minimo 70%. Possono concorrere alla produzione di detto vino le uve dei vitigni a bacca bianca, idonei alla coltivazione nella Regione Toscana, da soli o congiuntamente, nella misura massima del 30%.

Le condizioni di coltura dei vigneti destinati alla produzione del vino a denominazione di origine controllata Valdinievole devono essere quelle tradizionali della zona di produzione.

Valdinievole DOC

RegioneToscana
ProvinciaPistoia
DenominazioneValdinievole DOC
Anno di registrazioneDOC dal 09.01.1976
TipologiaValdinievole Bianco
Valdinievole Bianco superiore
Valdinievole Rosso
Valdinievole Rosso superiore
Valdinievole Sangiovese
Valdinievole Vinsanto / Vin Santo
Base ampelograficaValdinievole Bianco:
Trebbiano toscano minimo 70%. Possono concorrere alla produzione di detto vino le uve dei vitigni a bacca bianca, idonei alla coltivazione nella Regione Toscana, da soli o congiuntamente, nella misura massima del 30%.
Valdinievole Bianco superiore:
Trebbiano toscano minimo 70%. Possono concorrere alla produzione di detto vino le uve dei vitigni a bacca bianca, idonei alla coltivazione nella Regione Toscana, da soli o congiuntamente, nella misura massima del 30%.
Valdinievole Rosso
Sangiovese: minimo 35%, Canaiolo nero minimo 20%. Sangiovese e Canaiolo congiuntamente devono raggiungere minimo il 70%. Possono concorrere alla produzione di detto vino altri vitigni, idonei alla coltivazione per la Regione Toscana, per un massimo del 30% purché i vitigni a bacca bianca non superino il 10% del totale.
Valdinievole Rosso superiore:
Sangiovese: minimo 35%, Canaiolo nero minimo 20%. Sangiovese e Canaiolo congiuntamente devono raggiungere minimo il 70%. Possono concorrere alla produzione di detto vino altri vitigni, idonei alla coltivazione per la Regione Toscana, per un massimo del 30%.
Valdinievole Sangiovese
Sangiovese: minimo 85%. Possono concorrere alla produzione di detto vino altri vitigni, idonei alla coltivazione per la Regione Toscana, per un massimo del 15% purché i vitigni a bacca bianca non superino il 5% del totale.
Valdinievole Vinsanto / Vin Santo
Trebbiano toscano minimo 70%. Possono concorrere alla produzione di detto vino le uve dei vitigni a bacca bianca, idonei alla coltivazione nella Regione Toscana, da soli o congiuntamente, nella misura massima del 30%
Zona di raccolta uveBuggiano, Chiesina Uzzanese, Lamporecchio, Larciano, Marliana, Massa e Cozzile, Monsummano Terme, Montecatini Terme, Pescia, Pieve a Nievole, Ponte Buggianese e Uzzano
ImbottigliamentoStesso territorio amministrativo delle zone di raccolta delle uve
Bottiglia e tappoI vini, con l’esclusione della tipologia Vinsanto / Vin santo, devono essere confezionati in bottiglie di vetro, compreso il tradizionale fiasco toscano, aventi le seguenti capacità:
litri 0,375, litri 0,500, litri 0,750, litri 1, litri 1,5, litri. È consentito per scopi promozionali l’utilizzo
di bottiglie o fiaschi toscani di capacità fino a litri 3.
Per la denominazione di origine controllata Valdinievole Vinsanto / Vin Santo sono consentiti solo recipienti in vetro, compreso il tradizionale fiasco toscano, di capacità da 0,250 a 0,750 litri.
Per il confezionamento dei vini, con l’esclusione delle tipologie Valdinievole superiore e Valdinievole Vinsanto, è obbligatorio l’uso del tappo a raso bocca con le caratteristiche
previste dalla vigente normatica.
Per le tipologie Superiore e Vinsanto è obbligatorio il tappo a rasobocca in sughero
Articolo precedenteLa festa del Ruchè torna in presenza con coraggio
Articolo successivoConsorzio Chianti vola in Germania e mette in mostra oltre 100 produttori

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.