Le meduse in cucina. Lo studio di Gennaro Esposito

0

Lo chef stellato ha presentato l’utilizzo nei piatti del particolare animale marino ed ha anticipato la sua prossima Festa a Vico Equense

CASTELLAMMARE DI STABIA. Due stelle Michelin e 3 Cappelli Espresso per il suo ristorante La Torre del Saracino di Vico Equense. Volto noto agli appassionati dei programmi enogastronomici del piccolo schermo. Gennaro Esposito ha partecipato ai cooking show del VI Mediterranean Cooking Congress di Castellammare di Stabia, parlando ai giornalisti presenti dei suoi studi sull’utilizzo della medusa in cucina.

Due giorni tra sport, cultura e cucina

La manifestazione stabiese, giunta alla sesta edizione, si è tenuta il 24 e 25 marzo nel centro storico e sul porto della città delle acque. L’ufficializzazione della candidatura a patrimonio naturale Unesco delle 28 sorgenti della città. Un dibattito, invece, ha visto la partecipazione del sindaco stabiese Gaetano Cimmino, del presidente dell’Autorità Portuale di Napoli Pietro Spirito, del Capitano della Guardia Costiera Ivan Savarese, del presidente di Propeller Club Umberto Masucci e della presidente dell’associazione Marevivo Rosalba Giugni. Durante l’incontro, moderato dal giornalista Tiziano Valle, i relatori hanno focalizzato l’attenzione sul futuro del porto di Castellammare di Stabia e dell’intero centro antico stabiese.

I cooking show: chef e pasticceri ai fornelli

Ampio spazio, durante la manifestazione, per i cooking show a cui hanno partecipato 10 tra chef e pasticceri, curati da Edoardo Raspelli, Alessandra Natali, Fausto Arrighi, Gabriele Principato, Nerina Di Nunzio ed Enzo Vizzari.

Ha acceso i fornelli Mauro Uliassi di Senigallia, 3 stelle Michelin e 5 Cappelli Espresso. Si sono poi alternati Vincenzo Guarino, 1 stella Michelin e prossimo chef del ristorante del Mandarin Hotel di Como. Pietro D’Agostino, 1 stella Michelin e 2 Cappelli Espresso, del ristorante La Capinera di Taormina. Domenico Iavarone, un Cappello Espresso, del ristorante Josè Restaurant di Torre del Greco. Nico Di Costanzo, 2 stelle Michelin e 4 Cappelli Espresso, del ristorante Danì Maison di Ischia. Alfonso Porpora del PastaBar Leonessa all’Interporto di Nola. Domenico De Gregorio, Chiocciola d’oro Slow Food, del ristorante Lo Stuzzichino di Sant’Agata sui Due Golfi. Gennaro Esposito, 2 stelle Michelin e 3 Cappelli Espresso, del ristorante La Torre del Saracino di Vico Equense. Maicol Izzo, 1 stella Michelin e 1 Cappello Espresso, del ristorante Piazzetta Milù di Castellammare di Stabia. Anna Chiavazzo, maestra pasticcera de Il Giardino di Ginevra.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.